Utente 389XXX
Buonasera, vorrei porre alla vostra attenzione la mia situazione. È già da circa 4 anni che soffro di prostatite, oramai diventata cronica. Tra i vari sintomi il più marcato è il dolore/fastidio al testicolo destro. Ho effettuato vari esami ecografie, spermiocolture, spermiogramma, ecc., che lasciano spazio a una prostatite. Ho cambiato vari medici, uno dei primi mi prescrisse un alfalitico "omnic" che mi causava eiaculazine retrograda, sospeso dunque nel giro di pochi giorni. Ultimamente ho anche uno sgocciolio post minzionale abbastanza fastidioso. Il mio andrologo associa tutto questo a una prostatite cronica. La stessa la sto curando con permixon e laroxyl (prescritto per il dolore sl testicolo). Col passare degli anni mi sto molto suggestionando e credo che la mia condizione clinica sia dovuta a qualcosaltro, tipo testicolo mobile oppure sclerosi del collo vescicale. Ormai ho la fissa di aver paura di trattenere per troppo tempo l'urina, quindi ora urino molto spesso. Non so più se sia un fatto psicologico o un fatto fisico. Ultimamente penso che sia diminuita anche la potenza del getto urinario. Ora secondo voi è plausibile una situazione di sclerosi del collo vescicale?? So che avrei dovuto effettuare una urinoflussometria. Putroppo non sono mai risucito ad effettuare questo esame perchè preso dall'ansia e dall'urinare in maniera controllata, mi veniva un blocco al momento di effettuarlo. Dunque mi viene molto difficoltoso eseguire tale esame. Voi cosa mi consigliate ? Grazie e mi scuso per essermi dilungato troppo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
sono quei casi border line di non immediata soluzione

In primis dobbiamo escludere una ostruzione del collo vescicale o dell'uretra ( più raro ma da considerare )

Un esame più invasivo ma utile potrebbe essere una uretrocistocopia in narcosi per vedere direttamente uretra e collo vescicale

per quanto riguarda Omnic si potrebbero tentare anche altri alfa litici

ha mai eseguito almeno un residuo ?
[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Ho fatto tempo fa (circa 2 anni fa), una ecografia con scarso residuo minzionale, ma credo che la situazione sia cambiata. Chiedevo per l omnic piu che altro per il fatto che magari fosse efficace vista l eiaculazione retrograda, ho comunque provato altri alfwlitici (xatral e altri) e non ho notato grossi cambiamenti. Quindi ora lei mi consiglia di effettuare tale esame?? Dovee potrei effettuarlo??
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
presso una struttura convenzionata

in sedazione per non avere fastidi durante l'esame