Utente 391XXX
Salve, ho 20 anni ed è da circa 3 che ho uno strano fastidio al cuoio capelluto che mi sta facendo perdere gran parte dei capelli.
Ultimamente, ogni volta che muovo i capelli (nella parte superiore della testa) sento un fastidio alla base del capello, come se lo stessi mettendo in una "posizione scomoda". All'inizio non ci facevo caso, ma poi ho notato che mi rimanevano in mano un po' di capelli che col passare del tempo si sono anche asottigliati notevolmente. Provando a tirarmene qualcuno ho notato che viene via senza applicare la minima forza, e che alla base ha come una pallina biancastra (molto più grande rispetto al capello).
Un altra cosa che ho notato toccando il cuoio capelluto è che in alcuni punti ci sono delle irregolarità, simili a dei mini "brufoli duri" che grattando vengono via.
Nei 3 anni ho fatto diverse visite dermatologiche: la prima per un prurito al cuoi capelluto che ora non ho più, le altre per delle croste in testa e per la caduta dei capelli. In tutti i casi mi hanno diagnosticato la dermatite seborroica, da curare con shampoo o schiuma.
Quello che mi chiedo io è: la DS può portare alla perdita dei capelli (con relativo assottigliamento)?
In famiglia non ho casi di alopecia, nè tra genitori nè tra i nonni, può essere che si tratti di qualche infezione dei follicoli piliferi (es. follicolite o simili) o qualche carenza alimentare che sta provocando l'assottigliamento e la caduta prematura?
C'è qualche esame da poter fare per avere qualche conferma? Perchè anche usando i prodotti indicati il problema persiste da ormai troppo tempo e di questo passo in 3-4 anni mi ritroverò con due peli in testa.

P.S. non so se è rilevante ma ho il cuoio capelluto molto grasso e quando sudo sento come la testa impastata, magari che viene scambiato per DS

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
NecessitA sicuramente una visita dermotricologica con videodermatoscopia per verificare lo stato obiettivo del cuoio capelluto .
La DS è ,a mio parere, una sicura concausa di perdita di capelli ,nella misura in cui va a sommarsi ad altri fattori , che possono essere i più vari , dagli ormonali ai carenziali , disreattiivi e molto altro.
La visita ci dirà anche il tipo di caduta (es.defluvium in telogen) e ci suggerira ' diagnostica ulteriore e terapia.
E in ogni caso vanno curate cause , concause ed ogni fattore perturbante il ciclo pilare.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per i preziosi consigli.
Vorrei chiederle due ultime cose se possibile:
1) I denti del giudizio possono essere correlati a problemi di caduta dei capelli?
2) la videodermatoscopia può essere effettuata durante la visita tricologica o deve essere richiesta esplicitamente prima della visita?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Di regola no, anche se in letteratura si possono trovare riferimenti al fatto che "foci" dentaria possano intervenire ne determinismo della alopecia AREATA.
-Sono del parere che ogni visita dermotricologica di un certo livello debba prevedere da subito la videodermatoscopia .
E di solito è così , anche se naturalmente non vi è alcun obbligo in tal senso.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
Perfetto, allora provvederò a richiedere tale esame nella speranza che esca fuori qualche altra informazione utile.
La ringrazio ancora per l'aiuto.