Utente 393XXX
Buongiorno,
Ho eseguitop due spermiogramma a distanza di 4 mesi, intervallati da una cura di 3 mesi con integratori:

1 spermiogramma
Aspetto: prorpio
PH: 7.7
Volume 3.2 ml
Concentrazione /ml : 6.800.000
concentrazione /eiaculato 21.760.000
motilità progressiva: 15%
motalità totale 38%
forme tipiche 15%
forme atipiche 85%
leucociti 750.000


2 spermiogramma:

Aspetto: acquoso
viscosità : diminuita
Liquefazione : completa
PH: 8
Volume 2,9 ml

spermatozoi /ml : 3.600.000
spermatozoi / otali per eiaculato 10.440.000
spermatozoi mobili totali : 27%

Velocità media : 11,9
rettilineità:media : 6,4
spostamento laterale della testa 0,1
frequenza dei battiti :0,3

spermatozoi immobili: 73%
sprmatozoi non progressivi : 9%
spermatozoi progresivi lenti (b): 18%
spermatozoi progressivi rapidi (a) : 0 %

Inoltre ho fatto le analisi del sangue:
FT3 3.2 pg/ml
FT4 13,0 ng/l
TSH 1.25uIU/ml
FSH 18,2 mIU/ml
testosterone 3,3 ng/ml

In ospedale nel centro di PMA hanno detto che dobbiamo fare la FIVET, mentre il ginecologo di mia moglie (di anni 30), ha detto che dobbiamo fare prima la IUI perchè i numeri ci sono.
Può darmi un consiglio Lei su come orientarci? Secondo lei è meglio fare la FIVET? Il mio spermiogramma è disastroso?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
nè l' una ne l' altra consiglio ICSI con selezione spermatica IMSI o birifrangenza.
IUI indicata per concentrazioni spermatiche superiori a 20 milini ml
FIVET indicata con concentrazione spermatica superiore a 10 milioni.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dell'indicazione.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il ricorso ad IUI , Fivet o ICSI dipende molto da fattori legati al ginecologo, centro PMA.......
In linea di massima consiglio ai miei pazienti di andare direttamente ad una procedura ICSI che ritengo effettuabile, sostanzialmente bene, da molti centri PMA.
La IUI spesso è un tentativo "propedeutico", , è di più semplice effettuazione ma la possibilità di gravidanza con tale metodica è molto molto bassa e si corre il rischio di perdere il "prezioso" tempo e le "importanti" motivazioni emozionali
Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
A noi ci ha disorientato un po' il ginecologo di mia moglie, il quale sostiene che bisogna iniziare con una tecnica di primo livello e poi eventualmente passare allo step successivo, dato che lo spermiogramma non è così negativo. Sostenendo che gli spermatozoi ci sono e quindi c'è possibilità di gravidanza.
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
si cisono ma troppo pochi. Sarebbe il caso di ricordare che l' indicazione all' una o all' altra tecnica non appartiene certo ai ginecologi, ma agli andrologi, dipendendo dal numero di spermatozi, basterebbe aprire un libro. La legge 40 ha portato ad un eccesso di ICSI, ma di fatto l' indicazione per questi numeri è ICSI.
[#6] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Dottore La ringrazio è stato molto chiaro.
[#7] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Dopo il colloquio con il ginecologo di mia moglie, la stessa si è convinta che bisogna fare prima la tecnica di primo livello e successivamente passare al secondo livello. Adesso spero che capisca la situazione reale.
Grazie