Utente 393XXX
Salve Dottori Egregi,

sono un ragazzo di 22 anni che fa uso massiccio di benzodiazepine (delorazepam e lorazepam), vado in palestra, sto bene, ecc... però vorrei togliere le benzo. sono già d'accordo con il mio medico di base ed uno psichiatra e stiam facendo scalaggio graduale.
Ma, facendo ciò, ho riscontrato che le benzodiazepine fanno meno effetto di prima anche quando sono in astinenza leggera (lo stesso dosaggio non mi da più la "botta" di tranquillità, allevia solo di poco l'ansia), e mi sono accorto che in molti integratori che prendevo per esempio tisane rilassanti, è contenuta questa sostanza malefica per me: TRIPTOFANO o ERBA DI S. GIOVANNI.
Ho sentito dire che ANNULLA l'effetto DELLE BENZO e infatti ho dovuto far passi indietro con lo scalaggio, DA SETTIMANE! Difatti purtroppo solo ieri sera ho capito il (probabile) perchè.
HO SMESSO DI PRENDERE TUTTE LE COSE CONTENENTI TRIPTOFANO, ULTIMA ASSUNZIONE DI UN MAG-NOTTE IERI SERA, poi ho letto gli ingredienti, sono andato in internet ed ho scoperto questa cosa.

ORA VOGLIO CORTESEMENTE SAPERE QUANDO QUESTO MALEDETTO TRIPTO LAscirà DEL TUTTO il Mio Corpo e SE è VERO che è così incompatibile con le benzodiazepine.

Cortesemente non perdete tempo a dirmi che lo scalaggio può crear problemi indipendentemente dal tripto, che le benzo fanno male, ecc... son COSE CHE SO GIà!!!!!!

Pregasi rispondere alle mie DUE DOMANDE MIRATE (emivita o meglio CLEARANCE del Triptofano & interazioni della sostanza in questione con le benzodiazepine in particolare EN e Lorazepam), dunque.
Attendo rapido riscontro soffro d'ansia e ho un0esame all'uni tra pochi giorni di certo questo pensiero nn mi aiuta... su internet nn ho trovato info sull'emivita del maledetto triptofano.
Ordunque:
Grazie Illustri,
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Triptofano e erba di san giovanni sono due cose diverse. Se assume sostanze con effetto eccitante, può avere necessità di tamponare l'effetto ansiogeno con le benzodiazepine.

Se però fa uso massiccio di benzodiazepine, in generale la soluzione non è il semplice scalaggio.

Il trattamento dell'assuefazione semplice, dell'abuso o della dipendenza da benzodiazepine hanno delle regole diverse a seconda della situazione.

Non sono chiare due cose:

- dove sta l'urgenza ? (stiamo parlando di una sostanza che, mal che vada, avrà uno smaltimento di qualche giorno)
- può riportare il passo in cui si dice che annulla l'effetto delle benzodiazepine, perché non è chiaro a cosa si riferisca
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Grazie Dottore innanzitutto chiedo scusa è vero, ho confuso il TRIPTO con l'IPERICO!!!!!!
A questo punto le domande diventano 3:

- L'iperico interagisce con le benzo? in che modo?
- Il triptofano interagisce con le benzo? in che modo?
- Quanto ci mettono IPERICO e TRIPTOFANO ad essere eliminati dal corpo? qual'è la loro clearance rispettiva?

L'urgenza sta nel fatto che, appunto, voglio sapere QUANTI GIORNI DI CLEARANCE sono necessari a smaltire il triptofano e l'erba di S. Giovanni E CAPIRE SE LE LORO INTERAZIONI CON LE BENZODIAZEPINE SIANO COSì NEFASTE. HO UN'esame all'università tra pochi giorni e soffro d'ansia, Dottore!!! Non posso vivere con questo pensiero!!! Ecco l'urgenza!!! Inoltre le benzo COSTANO TANTO più ne prendi più paghi!!!

Questo ho trovato, sull'IPERICO (mi perdoni ho confuso le 2 cose):
Iperico, benefici ed interazioni con altro
"
Io l'ho utilizzato ed ha avuto i suoi benefici, ma con l'aumentare delle cause scatenanti la depressione, sono stata costretta ad utilizzare farmaci antidepressivi.
Un'altra cosa importante è l'interazione con altre sostanze, appunto le benzodiazepine, ne annulla gli effetti, dunque non ho potuto neppure abbandonare graduatamente i farmaci per sostituirli di nuovo con l'iperico.
Un'altra cosa importante dell'iperico è l'uso topico di cui non avete parlato a sufficenza.
"
Anche sul tripto avevo trovato qualcosa di simile, ma al momento non riesco a rintracciarlo con google.



Grazie Dottor Pacini, mi faccia sapere.

[#3] dopo  
Utente 393XXX

Precisazione:
come può notare la citazione è virgolettata.. Io ho assunto nei giorni scorsi tisane con IPERICO... ha visto cosa dice quella persona?

ribadisco che ho trovato notizie altrettanto nefaste sul TRIPTOFANO, SOSTANZA CHE ANCH'ESSA VIENE DA ME ASSUNTA (integratori proteici, prodotti naturali per dormire).
Da questa duplice faccenda è nata la mia confusione.

Spero di aver chiarito.

SONO VERE QUESTE NOTIZIE??

Grazie

[#4]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Queste non sono notizie, né informazioni, ma semplice pattume trovato in rete.
Si faccia seguire dallo specialista senza prendere iniziative personali.
L'iperico è un antidepressivo, con effetti farmacologici dimostrati, che sia di origine vegetale non cambia niente rispetto agli antidepressivi di sintesi.
Franca Scapellato

[#5] dopo  
Utente 393XXX

Grazie Dottoressa, si mi stan seguendo dott di base e psichiatra e Qui lo RiPrometto: Niente iniziative personali. La tisana all'iperico infatti l'ho presa PER SBAGLIO!!!!

Per concludere:
ALLORA NE IL TRIPTOFANO NE L'IPERICO INTERFERISCONO CON LE BENZODIAZEPINE?

mi ha tolto un gran peso grazie molte!!!!!
ma Mi risponda anche su questo la prego, MI DIA LA CONFERMA DEFINITIVA.
Cordiali Saluti

[#6] dopo  
Utente 393XXX

PRECISAZIONE;
IL TRIPTOFANO a quanto ne so si trova anche in alcuni alimenti, per questo voglio sapere anche di questa sostanza in quanto ritengo la sua assunzione non evitabile anche volendo.

Potete darmi la risp definitiva per queste due sostanze alla domanda sopra?

Grazie

[#7]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il triptofano si assume in quantità sufficiente con un'alimentazione normale, è inutile assumere integratori se non ci sono problemi.
Una tisana con iperico non interferisce con le benzodiazepine e si smaltisce in tempi brevi.
Ora si concentri sull'esame e quando l'avrà dato riprenda con lo scalaggio delle benzodiazepine come le ha consigliato lo psichiatra.
Franca Scapellato

[#8] dopo  
Utente 393XXX

Grazie mille! Era tutto quello che volevo sapere. Potete chiuder questo topic!
Cordiali Saluti.

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Mi pare che, al di là delle considerazioni farmacologiche, sia preoccupato in maniera strana di interazioni del genere, nel senso che a fronte di un'allarme non fornisce però le informazioni esatte che ha letto, per cui non è chiaro a quale interazione si possa riferire.

L'iperico, essendo un eccitante, contrasta l'azione delle benzod. Però stiamo partendo da una situazione in cui è assuefatto, per cui non contrastano niente, se mai incrementano l'eventuale astinenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it