Utente 392XXX
Buongiorno,
vorrei un chiarimento sui test per la diagnosi dell Sifilide...
in data 24/25 Luglio scorso ho avuto un rapporto che ritengo a rischio relativo in quanto trattasi di orale ricevuto senza protezione..
avendo avuto diverse manifestazioni come linfoadenopatia generalizzata ed altre situazioni che non stó ad elencare,ho fatto su richiesta del medico il test TPHA E VDRL a 3 settimanale e 8 settimane ,sempre con esiti negativi....ho peró assunto sempre da prescrizione medica in quanto si pensava fosse una infezione di altra natura 6 giorni di clavulin e 12 di minocin,tutte e due entro 24 gg dall'evento...quindi la mia domanda é:
Possibile che queste due terapie abbiano debellato la LUE e di conseguenza negativizzato i test??
in seguito ad uuna presenza di stafilococco sul liquido seminale,riconfermata da un secondo test,ho fatto come da antibiogramma 20 gg di levoxacin..terminati 20 gg fá....adesso sono passati 100 giorni e lunedí rifaccio tutti i test x le malattie veneree compreso hiv che ho giá affettuato a 7 e12 settimane di 4° gen alle Scotte di Siena con ricerca ant p24 con risultato negativo..
possibile quindi che il test LUE sia negativo anche adesso ma con l'infezione presente?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nonè impossibile. Sicuramente non si è in presenza di infezione pregressa di sifilide.
Saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
392697

dal 2018
Scusi dottore ma la sua risposta non mi è chiara....comunque ho ritirato i test a 15 sett... e sono tutti negativi, Hiv ,Lue,Epatite B.....posso considerarli come definitivi o necessito un'ulteriore approndimento??