Utente 398XXX
Salve.
Da qualche mese sto frequentando una ragazza che 4 anni fa ha contratto l'HPV, precisamente il malaugurato ceppo 16.
Per i primi 2 anni si è sottoposta a svariate operazioni chirurgiche per asportare le lesioni precancerose genitali che, sfortunatamente, continuavano a ricomparire.
Ad oggi sono 2 anni consecutivi che, a fronte di approfondite visite ginecologiche semestrali, non si sono più evidenziate lesioni di alcun genere.
Ad ogni modo ancora non abbiamo avuto contatti intimi di alcun tipo, ma i tempi sarebbero maturi per farlo.
Come diffusamente fatto presente all'interessata che mi ha subito compreso, io sono frenato dall'avere rapporti intimi con lei a causa del suo virus che comunque ad oggi pare dormiente.
Leggendo vari articoli ognuno dice la sua.
Vorrei avere chiarezza sui seguenti punti:
1) E' possibile che io contragga il virus ricevendo da questa persona un rapporto orale completo senza preservativo?
2) E' possibile che io contragga il virus con baci alla francese?
3) E' possibile che io contragga il virus con un rapporto sessuale completo protetto da preservativo?
4) E' possibile che io contragga il virus tramite il solo contatto fisico tra regioni del corpo non genitali?
5) Qualora venga contagiato dal virus, sarebbe anche per me il pericoloso ceppo 16? Dunque anche io sarei a rischio di lesioni cancerose?
Faccio presente che in questi ultimi anni essendo stato single non ho avuto rapporti sessuali di alcun genere e quindi ad oggi partirei "pulito", cioè sicuro della mia sanità a livello sessuale: non vorrei comprometterla proprio ora in maniera stupida o superficiale.
Attendo quindi il parere di uno specialista.
Ringrazio vivamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore il virus HPV è considerato fattore di rischio oncogeno, ovviamene in base ai sottotipi chiamati per questo a basso rischio, rischio intermedio o alto rischio.
Si trasmette per via sessuale e tramite rapporti orali.
Il profilattico protegge ma non completamente.
Cordiali saluti.


[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

a quello che dice correttamente il dottor Vicini aggiungerei che rapporti con partner affetta da HPV non determinano obbligatoriamente un contagio del partnher ma solo un rischio legato anche al suo sistema immunocompetente
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Ringrazio innanzitutto per le puntuali risposte.
Assodato che il contagio dipende chiaramente anche dallo stato del sistema immunitario della persona sana, avrei bisogno di ulteriori delucidazioni.
Una persona affetta da HPV come la ragazza in questione risulta contagiosa anche se fuori dalla fase "manifesta"?
Intendo dire: una persona affetta da virus HPV può infettare il partner anche quando il virus è dormiente e non sono presenti lesioni genitali? Oppure affinchè il contaggio sia possibile è necessario venire a contatto con lesioni virulente?
Ultimo punto: quando il virus può essere considerato debellato in una persona che ne era affetta? Ci si basa esclusivamente sull'assenza di lesioni in un certo arco temporale oppure ci sono test mirati?
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ci si contagia anche senza lesioni evidenti ed il virus come molti altri è cronico.
Cordiali saluti.