Utente 342XXX
Salve Dottori sono tre anni che combatto con una Ipp dopo un trauma penieno avuto a luglio 2013,ho provato parecchie terapie che hanno dato pochi risultati anche se sicuramente migliorato il quadro generale,tra cui la Pentossifilina,Propoli,Ginko biloba,Mirtillo,Silimarina,ecc.alla fine si tratta di "sciogliere" questa cicatrice che si è formata cosa non semplice a quanto pare dopo numerose visite da Andrologi ed Urologi che onestamente non sembravano conoscere bene il problema...
volevo quindi chiedervi se esiste un modo per curare questo problema,ad esempio ho sentito parlare di Funghi Medicinali come il Reishi ed il Cordyceps ma ancora non mi sono documentato a fondo.Grazie mille.saluti.
[#1] dopo  
Dr. Ciro Iannone
24% attività
0% attualità
8% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente, dopo tre anni da un trauma una ferita si cronicizza presentando la sua soluzione di continuo con una reazione cicatriziale retraente,senza vasi che possano assicurare l'irrorazione sanguigna, per cui il sangue, trovando in quel punto un ostacolo, cerca strade vicine per passare oltre.
Immagino che ha sperimentato le conseguenze di tutto questo con i disturbi relativi.
I tentativi che si fanno per impedire una fibrosi dei corpi cavernosi a volte trovano benefici solo nelle fasi iniziali del processo flogistico che si instaura dopo un trauma.
il Reishi, che è il fungo GANODERMA saprofita della quercia e del castagno ricco di sostanze immunostimolanti, ipolipemizzanti e antiallergiche, attualmente è utilizzato in molte disfunzioni metaboliche soprattutto in Giappone e in Cina. Ancora oggi è molto studiato, per le sue molteplici proprietà, ma necessita di conferme scientifiche.
L'ideale sarebbe poter ( là dove possibile ) rimuovere chirurgicamente la placca fibrotica.
Comprende che non sempre ciò può essere fatto, soprattutto per le sue complicanze.
Spesso poi è necessaria una protesi peniena per far fronte al disturbo erettile conseguenziale.
I colleghi urologi certamente le avranno spiegato tutto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Salve grazie per la risposta,la lesione fortunatamente è stata presa in tempo e ho subito fatto una terapia che mi ha dato il mio Andrologo.la lesione anche ecograficamente è regredita ma non del tutto per questo chiedevo consulto a voi su altre terapie.Comunque grazie.