Utente 395XXX
Buonasera,
vi scrivo riguardo mia madre, 70 anni, in sostanziale buono stato di salute.
Nel 2010 colonscopia in seguito a sangue occulto fecale positivo (1 su 3), rimossi 2 polipi peduncolati, con inizio di lieve displasia...da li il medico ha ordinato controllo ogni 3 anni. eseguito nel 2013 (tutto ok) e ora eseguirà nel 2016, nel 2012 asportato polipo benigno all'utero.
Agli ultimi esami del sangue erano alterati i seguenti valori:

globuli rossi: 3.99 (4.10-5.10)
albumina 3.3 (3.5-5.5)
proteine totali 5.9 (6-8)
ves 17 (0-15)
il resto di emocromo, elettroforesi e degli altri esami (AST, ALT, GAMMA GT, CREATININA, AZOTEMIA, TRIGLICERIDI, GLUCOSIO, PCR) nella norma.

ha assunto per un mese multicentrum multivitaminico.

il medico di base l'ha terrorizzata dicendo che si tratta di un inizio di lieve insufficenza epatica.

premetto che fisicamente sta bene: mangia (anche troppo) corre, fa attività fisica, è attiva, ecc....

posso avere altre opinioni?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
dov'è il terrore?
Albumina e proteine totali non destano preoccupazione.
Piuttosto non riporta l'emocromo per intero, quindi non posso stabilire se sua madre sia o meno anemica, e non è stata richiesta nè la ferritina nè la tranferrina per evidenziare una perdita occulta di ferro da un polipo che può essersi riformato prima dei tre anni previsti per il follow - up.
Il termine "insufficienza epatica" è vecchio di almeno 40 anni: od un paziente è epatopatico o non lo è! Salvo che lei abbia omesso altre notizie, dagli esami sembrerebbe che sua madre non sia affatto epatopatica.
Un Medico di base percepisce ca 7.000 EUR lordi di stipendio mensili e li pagano i contribuenti!

Saluti,
Dr. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore, ecco le analisi del sangue complete fatte a novembre (prima della cura)

Sangue occulto fecale 3 campioni: tutto negavivo

EMOCROMO:

Globuli bianchi 4.38 (4-11)
Rossi 4.05 (4.20-5)
Emoglobina 12.8 (12-16)
ematocrito 38.4 (37-50)
mcv 94.7 (80-94)
mch 31.6 (27-32)
mchc 33.3 (32-35)
rdw 12.4 (11-14)
piastrine 238 (150-400)

Valori anormali:

Ves 17 (2-15)
proteine totali 65.6 (66-81)
albumina nell elettroforesi
(40.2-47.6) la percentuale era ok


Valori che mi ha chiesto:

ferro 95 (47-151)
ferritina 281 (10-300)
B12 399 (211-911)

Transferrina non l ha mai eseguita

Inoltre:
Gamma gt, ast, alt, nella norma

ringrazio vivamente della risposta

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
E' tutto a posto.
Si tranquillizzino lei e sua madre che non ha nessuna insufficienza epatica incipiente. :-))
Piuttosto al prossimo prelievo faccia fare una creatinina e un esame delle urine.

Cari saluti,
Dr. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dott. Caldarola la ringrazio moltissimo!

mi scusi se mi permetto, le chiederei un opinione anche su mio padre.....

77 anni non fumatore, discreto bevitore
In terapia con corixill, cardioaspirina, lucen.
Nel 2009 scoperta di k vescicale, curata dopo varie turv e cicli con bcg, attualmente tutto scomparso (cistoscopie di controllo e citologie urinarie ogni 6 mesi sempre negative)
Nel 2012 scoperta di componente monoclonale igg tipo lambda, in seguito visita ematologica che apparte fegato debordante non segnalava nulla di patologico.
Come da consiglio ogni 6 mesi esegue gli esami di controllo per componente monoclonale.
trascrivo risultati ultimi esami:

valori emocromo anormali alle ultime analisi del sangue (fine novembre):
globuli rossi 3.57 (4.60-5.60)
emoglobina 11.9 (14-18)
ematocrito 36.8 (40-50)
mcv 103 (80-94)
mch 33.4 (27-32)

tutto il resto nella norma, compreso formula leucocitaria.

glucosio 136 (16-110)
hb glicata nella norma (45, parametri entro 48)

ferro ferritina e b12 nella norma
elettroforesi delle proteine nella norma (si segnala stavolta anche componente igm tipo kappa)
gamma gt, fosfatasi alcalina, ast, alt, proteine totali nella norma
creatinina azotemia nella norma
trigliceridi nella norma
sodio potassio nella norma
esame urine nella norma

sangue occulto fecale positivo 1 su 3 (il medico di base dice che puo essere dovuto al fatto che certe volte assume cardioaspirina senza lucen),

Colonscopia: "il viscere si presenta regolare per calibro, morfologia ed ecostruttura. Qualche raro accenno diverticolare, emorroidi di 2 grado. Si asporta polipo semipeduncolato di 10x 20 mm, in attesa di esame istologico"

Ecografia addome completo:
Fegato regolare per morfologia ecostruttura conservata tessitura fine ed omogenea. colecisti in sede normodistesa, alitiasica. Via biliare principale e vena porta nella norma. Pancreas regolare per morfologia ed ecostruttura. Milza di normali dimensioni con ecostruttura omogenea. Aorta di mm17, con qualche placca artereomasica parietale, non si apprezzano tumefazioni linfonodali lombo aortiche. Reni in sede, assenza di calcolosi e idonefrosi. cisti renale di 21mm. vescica ben distesa senza formazioni endofitiche. prostata nella norma per morfologia ed ecostruttura"

tac torace addome completo (per stadizione tumore vescicale):
Non si evidenziano linfonodi ingrossati nel mediastino, piccolo nodulo di 5mm del lobo inferiore destro. Sierose indenni. Variante anatomica lobo azygos. Come reperto acessorio si segnala beanza dell esofago sottocarenale, con immagini di livello idroaereo.
Calcificazione 4mm surrene dx.
Varie cisti renali (1 cm labbro posteriore, 1,5 cm terzo medio superiore) da valutare nel tempo con ecografia.
Non evidenti alterazioni focali dei parenchimi, densiometria epatica inferiore a quella splenica, in quadro di lieve steatosi. Ureteri pervi sino in vescica, che non sembra mostrare ispessimenti focali nella parete. Non adenomegalie illiaco otturatorie.
Nel complesso dell'esame non si segnala alcun tipo di metastasi.

è stato visitato dall'ematologa per l'anemia ed ha detto che non è niente di grave. Ha prescritto cicli di punture con epagriseovit, 10 giorni.

Premetto che apparte dolori generali (toracici, alla schiena, alle gambe, ai piedi ) che vanno e vengono non gode di cattiva salute. è attivo, fa attività fisica, mangia molto, ecc.....

abbiamo prenotato per domani gastroscopia (esame di cui ha il terrore)

stando a questo quadro, cè la possibilità che l'anemia sia dovuta anche ad un tumore gastrico secondo lei? (esofago, stomaco,....)

la ringrazio moltissimo
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
più che ad un tumore gastrico penserei ad un'ernia iatale con stillicidio ematico cronico.
Ciò anche sulla base della beanza cardiale rilevata dalla TAC.
In quanto all'anemia, consiglierei all'ematologa di non sottovalutarla, nel quadro della MGUS, perchè può indicare una evoluzione mielomatosa.
A quanto ho inteso suo padre, se non ha sbagliato a scrivere, ha una doppia componente monoclonale: IgM Lambda ed IgG Lambda.
Non viene riportata la quantità di compomente M all'elettroforesi e se questa sia aumentata nel tempo.

L'anemia inoltre è macrocitica: abbastanza spiccata.
Anche i dolori ossei vanno indagati: una RX grafia di omeri, femori e bacino sarebbe consigliabile.
L'moglobina glicata è qualsi al limite massimo: è necessario che suo padre mangi meno e perda peso.

Mi tenga informato, se vuole.
Cordialità,
Dr. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Medico,
di seguito gli esami sulle componenti monoclonali:

l'Elettroforesi è normale (non cè nessun riferimento a componenti monoclonali)
nell'immunofissazione cè scritto: si evidenzia componente monoclonale igg lambda e componente monoclonale igm kappa.

Bence Jones Negativo
calcio 24 ore su urina: 1.58 (2.5-7.5)
catene kappa lamba e rapporto nella norma
beta2 microglobulina 2.2 ( 0.9-2)
igm immunoglobulina 53 (65-210)
iga igg nella norma
proteine totali urine nella norma.

cosa ne pensa?

premetto che la componente igm è nuova (nel controllo di luglio non era evidenziata)

per quanto riguarda gli rx di omero femore e bacino provvederò
ha eseguito rx di controllo anca sinistra in seguito ad intervento di protesi ed è risultato tutto ok
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se l'elettroforesi è normale, da dove è saltato fuori il picco monoclonale (M Spike in zona?) che poi ha condotto all'immunofissazione?
Forse non è stato quantificato e non è stato segnalato.
Cambi laboratorio e ne trovi uno più serio.
La presenza di due componenti monoclonali contemporaneamente non è rara nella MGUS.
Resta da capire perchè suo padre è così anemico. Dieci giorni di Epargriseovit non risolveranno la situazione.
Ne parliamo dopo la gastroscopia.

Cari saluti,
Dr. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La componente monoclonale è scritta in un commento dell'immunofissazione.
tutti gli accertamenti sono stati eseguiti ad udine, all ospedale centrale......
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora,
Lei mi parla di una ELF normale, senza picchi. Così si capisce dal suo post.
Ciò non è possibile perchè è stata chiesta l'immunofissazione, quindi o da profana in materia sbaglia lei, o la ELP non è stata commentata adeguatamente.
E questo non fa onore a chi ha vidimato l'esame, di qualunque laboratorio e di qualunque regione sia.
Inoltre non si specifica se l'EFP sia su acetato di cellulosa o con metodica capillare.
Infine, già da tempo, apparecchi datati, sono capaci di individuare la componente monoclonale con la dicitura inglese "M spike " indicando la zona ove è situato il picco (alfa - beta- Gamma) e quantificando la componente monoclonale.
Quest'ultimo dato non è affatto marginale perchè una componente monoclonale costante è probativa di MGUS, una in accrescimento fa pensare a una patologia maligna delle plasmacellule.
Che dirle? Io le "carte" non le posso visionare, suo padre è seguito da un'Ematologa che gli prescrive Vit. B12 e Acido Folico per una significativa anemia, sicuramente in scienza e coscienza.
Si affidi a lei, anche perchè telematicamente le mie possibilità sono molto limitate.
Cari saluti,
Dr. Caldarola.

[#10] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio molto della disponibilità, eventualmente cè un modo per mandarLe la scansione degli esami?
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
No Signora.
Mi spiace ma le linee guida lo vietano in questo sito.
Sono desolato ma è così.
Saluti cordiali,
Dr. Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore,
ecco il risultato della gastro

Transito ipofaringeo difficoltoso per verosimile diverticolo di Zenker.
Esofago pervio linea z fiammata a 40 cm, cardias ipotonico (b2 nella mucosa cardiale con aspetto metaplastico x barret). cavità gastrica normoconformata, pliche normodecorrenti. Mucosa corpo e antro disromica e congesta (b1 per hpy) camera bulbare e seconda porzione indenne. NDS
si consiglia rx esofago baritato per conferma zenker.

cosa ne pensa?
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
occorre la conferma in radioscopia del diverticolo di Zenker e della sua conformazione e localizzazione. Va escluso infatto che si tratti, per es. di uno pseudo Zenker.
Per quanto attiene la metaplasia di Barret, legata al reflusso G.E. e la gastrite cronica con aree discromiche, sono sicuro che siano state effettuate delle biopsie delle zone interessate.
Nelle more del risultato dell'esame istologico, suo padre andrebbe trattato con adeguata terapia (IPP a dodaggio pieno e Gel di alginato di sodio dopo i pasti e prima di andare a letto).
Ma comprende bene che questa terapia deve essere prescritta dal Gastroenterologo come pure gli eventuali approcci alla metapasia di Barret e al verosimile Zenker.
In ogni suo padre non ha nulla di grave o incurabile.
Mi faccia sapere, se vuole.
Saluti,
Dr. Caldarola.