Utente 382XXX
Salve.Chiedo un consulto perché sono circa 10 giorni che avverto una aritmia cardiaca.Ho notato che il fastidio non è costante durante la giornata e io cerco di gestirlo con la respirazione.
Ho anche una sensazione di fastidio alle tempie che non è costante.
Vengo da un periodo piuttosto stressante e ricco di emozioni molto negative.Ho terminato una storia di convivenza di 7 anni e la mia ex mi accusava di averle rovinato la vita a tal punto da andare in depressione e relative crisi di panico,ansia,paura dell'abbandono(quando invece non m'è mai venuto in mente di farle del male!),di lavoro faccio il soldato e sto avendo una serie di cambiamenti radicali sotto l'aspetto lavorativo che,ovviamente,mi portano sempre lontano da casa.
Tanto è vero che ho chiesto consulti anche per altri fastidi che mi si sono presentati in questo periodo e che poi sono quasi del tutto scomparsi.Nel 2009,in seguito ad una gastroscopia,mi fu diagnosticato un ulcera da reflusso curata con pantoprazolo 40 mg per 2 mesi e poi da 20 mg per 1 mese.Questo esame fu fatto a seguito di episodi di sincope che si verificavano quando avevo vomito.
Il medico di base mi parlò di dilatazione vasovagale.
In questo ultimo periodo ho esagerato con alcool ma assolutamente non è una abitudine,solo nelle serate di baldoria con gli amici.
Premetto che spesso riesco a gestirlo ed ho notato che a seguito di attività fisica,o comunque in concomitanza di qualsiasi cosa mi dia soddisfazione,porti a muovermi insomma,l'aritmia sembra scomparire ed io mi sento molto meglio,come non l'avessi mai avuta.
Ho quasi eliminato del tutto il caffè e consumo molte tisane e thè verde
Ho pensato anche a crisi di panico,ansia perché non conosco questo tipo di patologie in prima persona ma ho visto chi ne ha(vedi sopra).Non ho assolutamente sintomi esasperati ma mi accorgo che magari si accentua quando devo fare qualcosa che mi porti stress emotivo.
Durante le festività ho fatto le analisi del sangue di routine.
Tutto normale a parte il colesterolo e la bilirubina che non ho mai avuto.
Guardando i valori di riferimento,non mi sembrano di molto più alti.
Riporto le diciture esatte:
Colesterolo Totale:201 mg/dl (Valore di riferimento <200;Valore border line:190-220;Valore patologico: >220)
Colesterolo HDL:59 mg/dl
Bilirubina Frazionata(metodo colorimetrico Jendrassik-Grof modificato)
Totale: 1,23 mg/dl (Valore di riferimento: fino a 1,00 mg/dl)
Diretta: 0,23 mg/dl (Valore di riferimento: fino a 0,25 mg/dl)
Indiretta: 1,00 mg/dl (Valore di riferimento: fino a 0,75 mg/dl)
Soffro anche di protrusioni discali:ne ho 3 nella zona lombosacrale ed ho dei lipomi sul tronco.
Sono anche fumatore.
Non saprei quali informazioni possano essere utili ancora ma non esitate a chiedere.
Ringrazio anticipatamente a chiunque mi sappia dare qualche indicazione.Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
lei ha postato la sua richiesta di consulenza nell'area cardiologica e quindi personalmente posso risponderle esclusivamente da cardiologo. Non è detto che lei soffra di aritmie se non vengono documentate e comunque lo stress che riporta giustifica eventuali sensiazioni di cardiopalmo. Il consiglio che mi sento di darle è di chiedere una consulenza di tipo psicoterapetico.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio infinitamente.Saluti