Utente 198XXX
salve, sono un ragazzo di 29 anni abbastanza sovrappeso(1.85cm x 107kg) già iperteso da 10 anni in cura con una compressa di betabloccante a cui se aggiunta un ace inibitore (atover 20/10) 1 mese fa

Mio nonno paterno mori per ictus(o infarto non ricordo) a 64 anni, mio nonno materno è morto di ictus a 80 anni circa dopo averne avuto un altro anni prima

mio padra è iperteso da 13 anni e soffre di una stenosi carotidea se non ricordo male del (30 o 40% non sintomatica)

Io sono una persona molto apprensiva e nelle ultime analisi del sangue che ho fatto in seguito ad un ipertensione peggiorata ho trovato colesterolo totale a 207 e colesterolo Hdl a 30 , sulle analisi c'e scritto <35 rischio alto

ho fatto anche una eco addome completo (tutto ok) dove si evince solo una fegato ingrossato dal grasso (devo fare la dieta mi è stato ovviamente detto)

Valutando tutte ste cose, ora che mio padre ritorna a controllo per la stenosi che ha avevo pensato di farla anche io
Mi sono documentato in rete ed è inutile dirvi la paura che ho ora adosso perchè a quanto mi è sembrato di capire è un operazione anche rischiosa da fare col rischio di ictus durante l'operazione o post operazione
Un maggior fattore d'ansia è costituito dal fatto che io soffro di giramenti di testa, e mal di testa(quest'ultimi da sempre) e temo possa essere riconducibile a li la cosa, spesso mi sento tachicardico anche facendo delle banali, (potrebbe essere ansia , ma anche no)

altra cosa che ho scoperto è che misurando la pressione a Sx c'e l'ho tra 130/80 e 140/90 mentre a dx tra 147 e 160 con una diastolica tra i 80 e 95 ? un altra cosa che potrebbe essere correlata?

Ho abbastanza paura mi spaventa molto l'idea di un operazione carotidea, anche perchè credo che dopo un operazione del genere il paziente debba essere rilassato e non affaticato almeno per le prime settimane, ma io la parola rilassato non so neanche cosa sia...

Giusto pensare quindi di effettuare l'eco?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
per quanto le condizioni che descrive La collochino tra i soggetti a rischio, sembrerebbe del tutto improbabile che Lei alla Sua età possa essere già portatore di stenosi carotidea di entità tale da richiederne il trattamento chirurgico, che per altro non è in ogni caso (per i soggetti che ne necessitino) drammatico come teme.
Consideri invece che ha tutto il tempo di mettere in atto tutte le attività preventive del caso (calo ponderale, attività sportiva, controllo dell'alimentazione, astensione dal fumo, controllo dell'asseto lipidico, ecc.)
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2006
grazxie della risposta, si fortunatamente non fumo ne sto a contatto frequente in ambienti di fumatori

in più per quanto possa sembrare strano visto il peso, da 6 anni gioco a calcetto 1-2 volte a settimana e di cammino comunque 7/8 kilometri lli faccio a settimana, quindi non faccio vita molto sedentaria