Utente 402XXX
Gentili Medici,
Scrivo per poter ottenere un chiarimento riguardante la condizione in cui mi trovo.
Premetto di avere un ciclo mestruale regolare (nonostante, nel corso degli anni, mi sia capitato qualche ritardo) di circa 30 giorni.

L'ultima mestruazione è comparsa in data 2 Gennaio; durata cinque giorni, ma meno abbondante rispetto al solito. Tuttavia, non mi sono particolarmente allarmata, in quanto nel mese di Dicembre ho avuto (come accade tutti gli altri mesi) esclusivamente rapporti protetti, dal principio alla fine, da preservativo -che è sempre rimasto intatto-.

Aspettavo il ciclo il 2 Febbraio, ma, non essendo arrivato, ora ho un ritardo di 4 giorni.
Anche durante il mese di Gennaio ho avuto soltanto rapporti protetti.
Ieri sera, mi sono decisa ad effettuare il test di gravidanza, ottenendo un risultato negativo.
Oltre ad un lieve fastidio a livello delle ovaie ed il seno leggermente più teso, non presento sintomi che mi lascino pensare ad un imminente arrivo del ciclo mestruale.
Aggiungo che i mesi di Dicembre e Gennaio sono stati particolarmente pesanti dal punto di vista psicologico.
Sono una persona parecchio ansiosa ed estremamente ipocondriaca; vorrei perciò domandarVi se la condizione di forte stress psicologico che mi ha coinvolta durante l'ultimo periodo possa davvero aver alterato il mio normale ciclo, o quali altre cause siano da prendere in considerazione.
Faccio presente che per circa tre anni (settembre 2012-marzo 2015) ho assunto la pillola yasminelle, a scopo puramente contraccettivo, e, anche in seguito alla sua interruzione, ho continuato ad avere un ciclo regolare.
L'ultima volta che mi sono sottoposta ad una visita ginecologica con ecografia transvaginale è avvenuta esattamente due anni (contatterò il mio medico lunedì per poter effettuarne una il prima possibile), ma non è mai emerso assolutamente nulla di anomalo.

Sarei grata se poteste fornirmi un consiglio su come comportarmi.

Cordiali Saluti



[#1] dopo  
Dr.ssa Miriam Dedè
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
La situazione di forte stress di cui parla può motivare certamente alterazioni del ciclo mestruale di origine ormonale, ma visti anche i suoi dati fisici questo potrebbe sommarsi al fatto di essere sottopeso. Valuti se il ciclo arriva nell'arco di qualche giorno, magari si tratta di un ritardo minimo, e viceversa faccia senz'altro un controllo dal suo ginecologo curante, che conosce senz'altro piu' dettagliamente la sua storia e potrà quindi comprendere meglio la situazione e consigliarla su eventuali terapie.
Saluti