Utente 402XXX
Salve,
ho sempre avuto ciclo regolare e preciso (gli ultimi due mesi è venuto tra il 30 e il 31). Questo mese, invece, ben 8 giorni di ritardo. Ho avuto rapporti con il mio fidanzato sempre protetti e il preservativo non si è mai rotto, per questo escluso una possibile gravidanza. Inoltre, questo mese sono molto impegnata tra lo studio e il lavoro e l'ansia da prestazione per gli esami mi causa stanchezza e nausea.
A metà gennaio ho avuto per due giorni leggere perdite di sangue, soprattutto dopo l'allenamento in palestra e poi più nulla. Poco prima del giorno in cui il ciclo sarebbe dovuto arrivare, la mia pancia si è gonfiata, cosi anche il seno (che non mi fa male come le altre volte) e a tratti ho perdite di muco dopo essere andata in bagno, ma ho periodi in cui queste mi si presentano.
Non so più cosa pensare.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Lo stress psico -fisico porta a picchi di iperprolattinemia para fisiologici , che potrebbero alterare il picco ovulatorio e di conseguenza il ritmo mestruale, quindi se tutti i rapporti sono stati protetti e controllati non deve preoccuparsi.
Il meteorismo intestinale, la tensione mammaria sono collegabili a questo stress che sta subendo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI