Utente 402XXX
Buonasera
Assumo estinette come contraccettivo ma questo mese ho assunto anche l’antibiotico augmentin per 5 gg il mio dottore mi ha detto che non c’è interazione, non ho avuto rapporti durante la cura ma un rapporto non completo dopo 3gg dalla fine,ho corso qualche rischio?

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., il tipo di antibiotico da lei assunto purtroppo interferisce con la sicurezza contraccettiva della pillola, pertanto, se lo si associa ad essa, occorrerebbe utilizzare un metodo barriera almeno fino a circa 7 giorni dopo la fine della terapia antibiotica. Ciò ovviamente non significa che sia rimasta incinta, tuttavia le consiglio pertanto, in caso di ritardo del ciclo, di effettuare un test di gravidanza. Per il futuro sarebbe meglio, per evitare malintesi, frutto talora di errori di comprensione, prima di assumere qualsiasi farmaco controllare sul foglio illustrativo allegato alla confezione se esiste una interferenza con la pillola contraccettiva. Tale interferenza è chiaramente indicata. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Dottoressa la ringrazio, il mio dottore aveva detto che non interferiva e sul foglietto illustrativo c'è' scritto solo ampicillina e tetrapine , lei pensa che il rischio sua alto anche se è stato un rapporto con coito e lui è venuto fuori? La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., vari farmaci interferiscono con il funzionamento della pillola contraccettiva. Rifampicina e griseofulvina sono sicuramente controindicati, fino a poco tempo fa anche molti altri antibiotici, quali la ampicillina e simili erano considerati pericolosi, se associati alla contraccezione orale, per rischio gravidanza. Sul foglietto illustrativo di alcune pillole tale rischio è ancora segnalato, su altre no, perchè alcuni studi recenti sembrano rivedere questo vecchio assioma.In conclusione, per la delicatezza dell'argomento e le notevoli implicazioni di una gravidanza indesiderata, è meglio essere prudenti. La saluto cordialmente.
Dr. Lucia Vecoli