Utente 284XXX
Salve,
ho effettuato una ecografia al ginocchio dx e sx:
Normale rappresentazione dei piani cutanei e muscolo-fasciali.
Lieve distensione del recesso sovrarotuleo dx per versamento in assenza di segnale doppler positivo.
Tendinosi rotulea bilateralmente (>dx).
Lieve distensione della borsa infrarotulea dx per lieve versamento in assenza di segnale doppler positivo.
Meniscosi laterale dx.
Assenza di alterazioni a carico delle restanti strutture articolari e tendinee esaminate e del cavo popliteo.
Cortesemente come stanno le cose? Cosa mi consigliate di fare?
Grazie.
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Claudio Pagliantini
20% attività
4% attualità
0% socialità
POGGIBONSI (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2016
Gentile Utente
le tendiniti rotulee sono spesso il sintomo di un sovraccarico funzionale dell'apparato estensore del ginocchio.
Va quindi inquadrato se alla base dei suoi disturbi ci sono dei fattori che influenzano la salute delle ginocchia (alto BMI, scarso tono muscolare, problemi alla schiena o altre deformità degli arti inferiori).
Le vorrei inoltre ricordare che le forze di carico a livello del ginocchio aumentano dalle 3 alle 5 volte in base all'attività che stiamo compiendo.
In parole povere per ogni chilo di peso corporeo che perdiamo o acquistiamo si moltiplicano per 3 o 5 volte a livello delle ginocchia.
Per inquadrare meglio il suo problema vorrei capire se il dolore le è insorto improvvisamente dopo uno sforzo o se è aumentato progressivamente nel corso dei mesi, se si manifesta la mattina , alla sera o se è un fastidio continuo.
Tale problema condiziona le sue attività quotidiane?
Vorrei aggiungere inoltre che una valutazione delle ginocchia con la sola ecografia spesso non è sufficiente ad inquadrare il problema e che sarebbe opportuno sottoporsi ad una visita specialistica da parte di un ortopedico ed eventualmente ricorrere ad un approfondimento diagnostico con Risonanza Magnetica per esaminare lo stato meniscale, tendineo, legamentoso e cartilagineo.
Cordiali saluti!
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore,
il dolore è progressivo nel tempo e viene nel corso della giornata, fortunatamente non tutti i giorni. Non faccio sport, ma sto spesso inginocchiato in casa per fare i servizi e per sistemare le cose. Ho la patologia del piede piatto e problemi alla schiena.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Claudio Pagliantini
20% attività
4% attualità
0% socialità
POGGIBONSI (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2016
Molto probabilmente le sue attività quotidiane provocano un sovraccarico delle articolazioni che genera la borsite sovrarotulea. Inoltre l'accovacciamento è un forte stress per i menischi che nel lungo termine si possono "consumare" più del normale.
Le consiglio a maggior ragione di far valutare il piattismo del piede per sapere se nel suo caso è consigliato un plantare di supporto e se il il suo problema alla schiena possa essere in qualche modo aggravato da un difetto di carico sul mesopiede.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore,
se mi consente desideravo chiederle anche per mia madre.
Mia madre a Luglio del 2015 ha avuto un episodio di fibrillazione atriale, per cui è in terapia con anticoaugulante (Pradaxa) e non può fare infiltrazioni con ac. ialuronico. Ha un osteoporosi molto forte, con alto rischio di frattura. Per l'osteoporosi prende solo 25 gocce x 3 giorni alla settimana di DiBase 10.000 (mi sa che è un po' poco).
Inoltre avendo alle gambe un'insufficienza venosa di grado severo, hanno sconsigliato l'interveto di protesi. Per cui le chiedevo facendole leggere il referto della RM, mi chiedevo se oltre a questo tipo di intervento, esistono altre modalità, tipo trapianti o rigenerazione della cartilagine ecc.?

L'esame RM del ginocchio destro ha mostrato:
Marcata artrosi femoro-tibiale mediale con estrusione del menisco mediale dalla relativa rima articolare e esteso rimaneggiamento dei relativi rivestimenti condrali.
Lievi alterazioni degenerative anche a carico del menisco laterale.
Legamenti crociati e collaterali nella norma per morfologia e decorso.
Abbondante quota di versamento intra-articolare e nella borsa del semimembranoso-gastrocnemio.
Condropatia femoro-rotulea di alto grado.
Rotula in asse.
L'esame RM del ginoscchio sinistro ha mostrato:
Alterazioni degenerative a carico di entrambe le fibrocartilagini meniscali.
Non si osservano significative alterazioni artrosiche femoro-tibiali.
Legamenti crociati e collaterali nella norma per morfologia e decorso.
Falda di versamento intra-articolare.
Condropatia femoro-rotulea di alto grado.
Rotula in asse.

Attualmente assume:
PRADAXA 110 mg x 2 cp al giorno (Fibrillazione atriale) Anticoagulante
CORDARONE 200 mg cp (Aritmie) 1/2 cp al dì il Lun. - Merc. - Ven.
GIANT 40 mg + 10 mg cp (Ipertensione) Periodo Autunno / Inverno
DOXAZOSINA 4 mg cp (Ipertensione)
REXTAT 40 mg cp (Ipercolesterolemia)
ESKIM 1000 mg cp (Ipertrigliceridemia)
LUCEN 20 mg cp (Malattia da reflusso gastroesofageo, Ernia iatale)
MIRAPEXIN 0.18 mg cp (Sindrome delle gambe senza riposo)
DIBASE 10.000 U.I. / mL gocce (Osteoporosi) 25 gocce al dì il Lun. - Merc. - Ven.
PRISMA 50 mg cp (Insufficienza venosa di grado severo)
MICROSER 24 mg cp (Vertigini) Al bisogno
CITICOLIN 1000 mg / 4 mL fiale (Memoria)
BLUE TONIC 330 mg cp (integratore a base dell'alga di acqua dolce Aphanizomenon flos aquae)

Insufficienza renale di 3° stadio e cisti esterna al rene dx di 10,5 cm
Noduli tiroidei
Ernia cervicale e lombari
Cartilagine quasi usurata alle ginocchia e lesione del menisco al ginocchio dx
Vasculopatia cerebrale cronica
Prolasso vescicale
Congiuntivite cronica e inizio di cataratta
Problemi di udito
Disturbi del sonno

La ringrazio e la saluto.