Utente 154XXX
salve, ho effettuato un tampone vaginale perchè durante i rapporti avevo bruciore sia io che il partner, lui addirittura aveva bruciore per un paio di giorni dopo. dal tampone con antibiogramma è emerso che avevo un'infezione da escherichia coli (carica modesta). la mia ginecologa mi ha prescritto ciproxin e lavande gestaflor per 5 giorni. nessuna cura per il partner.
ora dopo aver terminato la cura mi sembra di avvertire un leggero bruciore durante il giorno, ma è talmente leggero che non sono in grado di capire se è solo suggestione (premetto che ho la pelle molto sensibile e delicata in generale).
la mia domanda è ma è normale che lui non debba fare cura se avvertiva bruciore? la gine mi ha detto che non è un infezione legata al sesso.ho paura che se abbiamo rapporti non protetti rischio di infettarmi di nuovo e poi visto il leggero bruciore temo di non essere guarita, ma il tampone eventualmente va ripetuto non prima di 10-15 gg. ho finito la cura antibiotica da 6 gg ed ho avuto un solo rapporto protetto e non ho avuto bruciore. che devo fare? ripetere il tampone appena possibile e deve fare cura anche lui? spero di aver spiegato bene il problema ed i miei dubbi, grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi permetto di esprimere il mio parere : in questi caso non avrei prescritto un antibiotico sistemico( ciproxin) in quanto giunge in scarsissime quantità nell'ambiente vaginale, ma una terapia vaginale (gel , creme , ovuli) .
L'antibiotico distrugge la flora saprofitica e predispone alla infezione micotica (CANDIDA) , quella che probabilmente in questo momento avverte.
Il partner va trattato solo se sintomatico.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio per la pronta risposta. quindi tra una decina di giorni è consigliabile ripetere il tampone per vedere se non è più presente l'escherichia coli e se c'è la candida?
inoltre mi perdoni ma non mi è chiara la risposta per il partner. il bruciore che avvertiva durante e dopo i rapporti sono un sintomo, quindi deve fare una cura anche lui?
grazie ancora