Utente 260XXX
Salve dottori, ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondermi...sono un ragazzo di 27 anni....purtroppo per un periodo nero della mia vita ho avuto la testa piena di brutti pensieri....e sono stato con un Escort gay ( in questo periodo non vedevo via d'uscita)...abbiamo avuto un rapporto sessuale....sesso orale versatile, e poi mi ha penetrato ma con profilattico. Io NON sono entrato in contatto con il suo sperma....(anche se durante sesso orale di può venire in contatto con il liquido preseminale). Io prima di iniziare il rapporto ho chiesto più volte se potevo stare tranquillo riguardo il suo stato di salute. Mi diceva che faceva controlli periodici ogni 3 mesi ( discutibile) ci siamo toccati tutto il tempo e anche la zona perianale con le dita. Raggiunto l'orgasmo non sono entrato in contatto con lo sperma. Però dopo 36 ore dal rapporto ho avuto come una sindrome influenzale con febbre fino a 40...dolori muscolari e mal di gola ( il giorno dopo il rapporto è stata una giornata molto brutta con vento forte pioggia e temperatura bassa, poi sono partito immediatamente con un aereo...e quindi fattore stanchezza mi sono sentito molto stanco). Ora sono veramente terrorizzato. Ho paura di andare a fare i test per hiv mts e cd4+....ho veramente paura del risultato. È possibile che dopo poche ore si presentino sintomi così evidenti? Il mio comportamento è discutibilissimo e non ho scusanti per quello che ho fatto, solo che ora sono in preda al panico. Io vorrei intraprendere anche un percorso con psicanalista....nel frattempo vorrei sapere se è così veloce la presenza di sintomi....e se anche se non sono venuto a contattato con lo sperma (durante l'orgasmo) si possono avere questi sintomi....grazie mille veramente
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Sicuramente i suoi sintomi non sono legati in nessun modo ad una sieroconversione, ma vanno, per via logica ,imputati più adeguatamente a virosi stagionali.
Per quanto riguarda la sua idea di rideterminarsi anche con uno psicoterapeuta , sono d'accordo.Non certo per il comportamento che lei ritiene discutibile , ma essenzialmente per i suoi sensi di colpa e spunti ipocondriaci.
Stia tranquillo , comunque.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dott. Griselli, la ringrazio infinitamente per la sua celere risposta. Quindi secondo lei dovrei effettuare i test? Io vorrei solo essere tranquillo e iniziare un percorso terapeutico per il mio stato d'ansia e ipocondria.....grazie mille veramente