Utente 213XXX
Buona sera,
Scrivo per mia madre, 57 anni, la quale mi parlò circa un mese fa dell'insorgenza di una piccola macchiolina della pelle in prossimità del capezzolo, totalmente normale, come ne ha altre sulla pelle.
Questa macchiolina nel giro di 3 settimana si è ispessita, assumendo una forma rotonda con bordo ben definito, in rilievo di dimensioni poco inferiori al diametro di una matita, con la presenza sopra di una crosta. Tale Escrescenza dava prurito ed ha un colore marrone piuttosto scuro. Subito ci siamo spaventati, pensando a patologie quali il "melanoma nodulare" e siamo andati dal dermatologo che in seguito a visita con dermatoscopio ha detto essere una semplice Cheratosi seborroica (mia mamma ne ha altre, ma questa a occhio appare un po diversa, almeno a parer mio ), e che la crosta che presenta sopra è conseguenza del fatto che mia mamma dopo essersi grattata, o semplicemente passata l'asciugamano sopra, possa averla irritata o lesionata.
La visita è stata effettuata venerdi, la crosta è sempre presente, e la escrescenza non pare aumentata.
Vi chiedo cortesemente un parere: E' possibile che una patologia maligna, come il melanoma nodulare, possa crescere ed assumere dimensioni come sopra descritte nel giro di così poco tempo? E' possibile che un dermatologo con una certa esperienza alle spalle possa sbagliare in tal modo una diagnosi in presenza di dermatoscopio? Consigliate un altro consulto da un altro specialista?
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
le cheratosi seborroiche sono solitamente ben identificate dallo specialista perchè hanno caratteristiche molto peculiari. L'errore naturalmente può capitare anche se, come le ripeto, normalmente in caso di dubbio anche minimo il dermatologo procede alla biopsia dell'elemento.
Se proprio vuole un altro parere, per stare più tranquillo, è lecito ma la storia da Lei racconatata mi sembra piuttosto tipica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Dottore la ringrazio per molteplici motivi; a partire dal perdere parte del proprio tempo libero per rispondermi, fino all'essere disponibile a tranquillizzare.
Le volevo fare un'ultima domanda, se posso..
E' possibile che un melanoma nodulare, il quale informandomi ho appreso abbia tempi di crescita relativamente rapidi rispetto alle altre forme di questo tipo di cancro, possa crescere notevolmente ed essere particolarmente in rilievo rispetto al normale spessore dell'epidermide nel giro di 2/3 o anche 4 settimane?
Chiedo scusa l'ulteriore disturbo. Un caro saluto
[#3] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Volevo solo dare un'ulteriore replica dottore per informazione che la crosta che si era formata sopra tale escrescenza è secca e sta andando via. Non so se può essere un'indicazione dirglielo.
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Senza vedere la lesione la diagnosi non la posso fare, nemmeno indicativamente.
Rimango dell'idea, per la sua serenità, che abbia bisogno di rapportarsi con un ulteriore specialista che le dia fiducia.
Cordiali saluti