Utente 451XXX
Buongiorno dottori e grazie a tutti in anticipo.
Scrivo per avere un consulto in merito alla situazione attuale che abbiamo io (30 anni) e mia moglie (28 anni).
In breve, mia moglie ha un ciclo molto irregolare, che rende quasi impossibile pianificare una gravidanza, e dopo aver raggiunto i 77 giorni di amenorrea (credo si dica cosi?) La sua ginecologa le ha fatto fare una puntura per farglielo tornare. Appena tornato il ciclo, mia moglie ha fatto un monitoraggio follicolare e non appena individuati i giorni fertili abbiamo cercato una gravidanza. Questo è successo il 30 maggio scorso. Abbiamo poi fatto un test di gravidanza domenica 12 giugno che ha dato esito positivo, incinta! Il giorno dopo abbiamo subito fatto le analisi del sangue che hanno confermato la presenza, seppur bassa, delle Bhcg (6.58). Dopo un paio di giorni però ecco che si presenta il ciclo, ci siamo subito allarmati e la ginecologa ci ha fatto rifare le analisi del sangue che hanno confermato l'assenza di Bhcg. Può essersi trattato di un aborto prematuro?!? Eventualmente ci dobbiamo preoccupare? Inoltre il ciclo è stato fortissimo e molto doloroso e grumoso, seguito dopo pochi giorni da un forte colpo della strega (potrebbe essere tutto collegato?) In seguito al quale ha dovuto fare diverse punture di bentelan, muscoril e toradol coadiuvate da pasticche di Alcoxia per il dolore.
ora, alla luce di tutto questo noi vorremmo riprovare subito ad avere una gravidanza (ci troviamo nella media dei possibili giorni buoni) in seguito a tutti questi eventi ed a queste medicine prese, conviene aspettare del tempo oppure non dobbiamo preoccuparci? Ed infine, alla luce dello studio fatto con il monitoraggio, si può cercare un modo per regolazzare il ciclo senza ricorrere ovviamente alla pillola?
[#1] dopo  
Dr. Floriano Petrone
24% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Per quanto riguarda il tempo necessario tram l'assunzione dei farmaci e la ricerca di gravidanza , fortunatamente le novità dei farmaci da lei assunti e al massimo di 48 ore, quindi può cercare una gravidanza anche da subito. Per quanto riguarda eventuali terapie per ottenere il mestruo diciamo così naturale senza essere indotto , la questione è complessa conviene affidarsi ad uno specialista in problemi di fertilità.
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille dottore, a questo punto possiamo provare senza doverci preoccupare di eventuali ripercussioni. Grazie davvero!