Utente 419XXX
Buonasera, scrivo per chiederle parere su una operazione di cambio cristallino, effettuato da mia madre a causa di una elevata ipermetropia. Praticamente accusa oltre alle classiche miodesopsie anche una grossa nebbia. Premetto che ha fatto l'operazione più di un anno fa ma la nebbia le è rimasta nonostante il dottore le abbia detto che l'operazione è riuscita perfettamente. Dopo un anno e passa, occorre ancora pazientare o c'è un rimedio che la possa aiutare ad eliminare questa nebbia? Inoltre afferma che si sente sempre gli occhi molto affaticati. Io non so più come consolarla. C'è qualcosa che può fare?
Ringrazio infinitamente per eventuali risposte
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
per piacere
mi copia i referti dei colleghi oculisti?

ha gia’ eseguito un esame OCT della macula??
[#2] dopo  
Utente 419XXX

Iscritto dal 2016
L'esame OCT non lo ha fatto ma solo tutti gli esami necessari prima dell'intervento.
11/10/13 PRIMA VISITA
Non usa lenti a contatto ma solo lacrime artificiali per via dell'"occhio secco" che soffre da anni. La cornea in regola, cristallino ha opacità corticali lievi, il fundus è regolare.
OD -2: 8/10
OS 9/10
UN ANNO DOPO L'INTERVENTO 13/6/2016
miodesopsie
Vis bin. 10/10
OD -1.5 8/10 e 3D nat
OS 10/10
I dati della seconda visita non glieli ho copiati in quanto essendo una tabella pienissima di valori non ho saputo capire quali fossero quelli rilevanti.
Nel periodo intercorso tra la fine dell'operazione e le ultime analisi ha avuto anche dei flash che sono poi andati via. Le sono rimasti l'occhio secco, grande nebbia e pesantezza visiva (fatica a guardare, pesantezza, come se tenesse le lenti a contatto troppo a lungo)..

La ringrazio moltissimo