Utente 356XXX
Buongiorno dottori,
Mi rivolgo a voi poiché sono in vacanza.
Da qualche gg. Avverto una sensazione di groppo in gola e un fastidio alla lingua, il tutto accompagnato da eruttazioni frequenti e, a volte, peso allo stomaco o dolore non forte. La sensazione di groppo in gola non è fissa, l'appetito non è diminuito e non riscontro gravi perditedi peso.

Mi era capitato di averlo anche il mese scorso ma in modo più lieve, il medico mi disse che probabilmente si trattava di un virus perché alla visita non sentiva nulla(non ha controllato la gola ma solo l'intestino). Già ero perplessa, ma a questo punto sono convinta non fosse così.

Soffro anche di colon irritabile e ultimamente i sintomi di quest'ultimo si sono ripresentati dopo un lungo periodo di fermo. (Stitichezza, dolori addominali, dolore al fianco sinistro sotto le costole).

Cosa posso fare? Potrebbe trattarsi di reflusso? Ne ho già sofferto in passato,ma non ho mai avuto questo groppo in gola.
Nel caso procedo con il solito pantoprazolo?

Preciso anche se dubito possa esserci collegamento:
-sento un fastidio alle costole lungo i fianchi a dx e sx, è ho dolori a cervicale, spalle e a volte ascelle. Penso sia un problema posturale, infatti ho già appuntamento con osteopata al rientro delle ferie.
- a fine giugno ho avuto i linfonodi del collo,anche i posteriori , gonfi. Ora non se ne sentono più, tranne uno che è ancora leggermente gonfio.

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Clara Patrono
16% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2016
Salve credo proprio che i suoi sintomi potrebbero essere imputabili ad un reflusso gastroesofageo quindi prenda un antiacido dopo tutti i pasti e subito prima di andare a letto per una decina di giorni, non si sdrai se non sono passate almeno due ore dalla fine di un pasto e cerchi di evitare cibi lievitati o che fermentano. Appena può consulto il suo medico.
[#2] dopo  
Dr. Cosimo Savoia
24% attività
0% attualità
12% socialità
FINO MORNASCO (CO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
Molto probabilmente si tratta di reflusso acido esofageo, indicato IPP (inibitore pompa protonica, es. Omeprazolo etc) appena può contatti il suo medico per indicazione ad EGDS (esofago-gastro-duodeno-scopia).
[#3] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Vi ringrazio per le risposte.
Nel frattempo sono rientrata dalle ferie, e sono andata dal medico che ancora una volta mi ha detto che i problemi allo stomaco erano una forma virale . Mi ha dato aerosol per la gola arrossata. Il giorno dopo, nel fine settimana ho avuto un forte dolore al petto mi mancava il respiro e mi sono recata in ps. Dove mi hanno detto che era appunto reflusso, consigliandomi anche di cambiare medico.
Mi hanno dato 30 gg. Di pantoprazolo 40 mg al mattino a digiuno e sucralfin 2 bustine al gg. Prima di pranzo e cena per 2 settimane. Se non passa in 40 gg. Gastroscopia.
È una settimana che ho iniziato la cura e mi sembra andar meglio anche se a volte ho ancora bruciore di stomaco e fastidio alla gola ai lati nella zona delle ghiandole che sento leggermente ingrossate.
In pronto soccorso mi dissero di non fare l'aerosol perché la gola arrossata era sintomo di reflusso. (Non mi hanno guardato la gola)
A questo punto mi chiedo se ci sia la possibilità che questo fastidio ai lati del collo necessiti di aerosol, ogni tanto ho qualche colpo di tosse prevalentemente secca.

La cura per il reflusso in quanto farà effetto in modo definitivo?

Vi ringrazio e saluto cordialmente


[#4] dopo  
Dr.ssa Clara Patrono
16% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2016
Si i sintomi di arrossamento, tosse e ingrossamento delle ghiandole possono essere dovuti al reflusso. In un paio di settimane dovrebbe andare meglio decisamente. L' aerosol non credo potrebbe aiutarla. Cerchi di seguire anche una dieta idonea.
[#5] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera dott.sa,
Sto continuando la cura. Per alcuni giorni sono stata bene. Però sono due giorni che sono ricomparsi alcuni sintomi, in modo lieve. Leggero bruciore in gola, fastidio ai lati del collo e leggero senso di nodo alla gola.
Ieri non ho assunto il sucralfin, in quanto sono finiti i 15 gg. Prescritti in pronto soccorso. Può essere che sia dovuto alla sospensione di questo farmaco?
Il mio medico mi ha detto molto frettolosamente di attenermi alle istruzioni del ps. E che spesso capita che i sintomi si ripresentino durante la cura.

Posso stare tranquilla? ho letto che il tumore dello stomaco può dare dei sintomi simili e sono molto preoccupata.

Inoltre vorrei chiederle, se è una buona idea fare i test per le intolleranze. Ho notato che pane o lievitati peggiorano i sintomi.

La ringrazio anticipatamente.
[#6] dopo  
Dr.ssa Clara Patrono
16% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2016
Può continuare la cura fino a 6/8 settimane. Le.consiglio però anche di indagare di un'eventuale infezione da helycobacter pylori che potrebbe comportare questo genere di sintomi persistenti nel tempo.
[#7] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera dott.sa le scrivi per aggiornarla..

Mi sono rivolta ad un medico privato che ha riscontrato dolore in epigastrio, colon infiammato nella parte sinistra.
Mi ha fatto sospendere la cura con pantoprazolo prescrivendomi il breath test per ricerca helicobacter, come mi aveva consigliato anche lei. Nel frattempo mi ha dato da prendere il levobren prima di colazione e cena. Con questo i sintomi sono quasi completamente scomparsi. I più fastidiosi compreso il groppo.in gola sparito.
Ora l'ho sospeso perché giovedì dovrò fare il.breath test e gia dopo la seconda pastiglia mi è ricomparso il groppo in gola mi fa male anche se piego la testa verso il petto e ho un leggero fastidio allo stomaco.
Il medico mi aveva detto di prenderlo fino l'esame, mentre il centro dove svolgero' l'esame mi ha scritto di non assumere farmaci.
È meglio se smetto di prenderlo o posso prenderlo fino a 24 ore prima del test?
La ringrazio anticipatamente.
[#8] dopo  
Dr.ssa Clara Patrono
16% attività
0% attualità
0% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2016
Io consiglierei di seguire le indicazioni del laboratorio in cui deve eseguire il test che altrimenti potrebbe risultare falsato
[#9] dopo  
Utente 356XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera ,
Ho effettuato il breath test che ha avuto esito positivo.
Ho già terminato la cura antibiotica. Ora ho ancora 3 settimane di pantoprazolo. Dopodiché mi rivedra il medico.

Ho però un problema, non mi viene più il ciclo e ho perdite di gocce di latte dai seni. Ho letto che è un effetto collaterale del levobren che ho assunto per un mese e sospeso da oltre 3 settimane. In quanto tempo svanira l'effetto? Ormai ho un ritardo di 3 settimane.
Ringrazio per la disponibilità.