Utente 313XXX
buona sera a tutti.
espongo brevemente il mio problema.
dopo anni di visite in cui mi si diceva che il prurito al cuoio capelluto era dato da una mia convinzione, mi viene diagnosticata prima la dermatite atopica, poi la dermatite seborroica. Coi trattamenti per quest'ultima ho trovato del sollievo ma direi momentaneo... sono costretto a cambiare shampoo medicamentoso ogni 6 mesi circa perchè l'effetto scompare...e nel tempo da dolore ai capelli, bruciore, granuli di grasso e fortissimo prurito tanto da avere la testa rossa e quasi " in fiamme" mi ritrovo con un cuoio capelluto cosparso di croste, molte dovute a un continuo e forte grattamento, e nelle zone in cui mi affliggo col grattamento i miei capelli si sono diradati.
Ultimamente l'unico sollievo al prurito è acqua e bicarbonato, gli shampoo specifici per la dermatite seborroica sembrano aggravare la situazione invece di migliorarla.
Qualcuno può darmi qualche consiglio oltre al dovermi rivolgere all'ennesimo dermatologo? Consigli riguardo il prurito e riguardo la caduta dei capelli qualcosa di inesorabile o ci sono alternative?
grazie a tutti...attendo una qualsiasi risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
capisco bene la sua situazione , ma probabilmente una corretta valutazione dermatologica sarà necessaria per una cura adeguata .
Dalla descrizione una dermatite seborroica sembra congrua. Dico sembra perchè non l'ho visitata e quindi non posso essere preciso. Come saprà in causa sono chiamati vari fattori , dalla colonizzazione di lieviti , al terreno costituzionalmente predisposto ,a fattori di stress, a problemi alimentari , a presenza di altre malattie predisponenti , e così via; in ogni caso possono essere utilizzati cortisonici locali , per una tempo limitato, e topici antimicotici , o a base di solfuro di selenio , zinco piritione ed altro . in casi selezionati pure antimicotici per os.
Vi è poi una lunga serie di galenici , scritti "su misura 2 per il paziente.
Nei casi dubbi (esiste anche una sebopsoriasi , ed altri stati squamanti del cuoio capelluto )si può fare una biopsia.
Di più onestamente non sarei in grado di dirle con questi dati a disposizione.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
buon giorno,
innanzitutto la ringrazio per la risposta.
mi sono dimenticato di fare una premessa... soffro di questo prurito e questi sintomi quotidiani praticamente da 15 anni...
mi è nato tutto un po' all'improvviso...da quando iscrivendomi in palestra per body building dopo circa un mese...forse per gli shampoo quotidiani o non so per quale altro motivo... mi è iniziato questo calvario fatto di rossore al cuoio capelluto, granulosità al tatto dello stesso, bruciore e prurito... da allora riesco ad alleviarlo solo con altri lavaggi...se cerco di saltare un giorno sono assalito dal prurito e dai vari fastidi...
e poi i capelli che continuo a perderli proprio li dove mi gratto...