Utente 406XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 29 anni.. da 9 anni ho rapporti solo con la mia compagna. Non ho mai avuto problemi in intimità. . A parte un po di sensibilità come poi ho scoperto dovuto al frenulo un po corto. Un paio di mesi fa ho avuto dolore e difficoltà ad aprire.. poi come sono riuscito ho visto dei taglienti sul prepuzio. Dopo un mese di nuovo taglietti dolore e difficoltà ad aprire. Sono andato da un urologo Ke mi ha detto appunto Ke ho il frenulo un po corto e Ke il problema è stata probabilmente Ke la mia compagna non era pronta e quindi lo sfregamento. Mi ha dato del balanil da usare per 20 giorni. Da allora non ho più avuto problemi.. solo che i taglietti si sono tutti cicatrizzante nel prepuzio tutto intorno al frenato. . Fanno proprio il giro completo. E poi ad ultimo ho notato una macchia bianca sul grande. . Sopra il frenulo. Non ho prurito. . Non ho fastidio. .non ho nulla.. nessun sintomo. Noto solo Ke a contatto con l acqua e più evidente la macchia.. ma può non significare nulla. Ho pensato un fungo.. ma la mia compagna non ha nulla.. cosa può essere?mi devo preoccupare?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, una macchia bianca sul glande non è mai un fungo!

Pertanto le consiglio di effettuare una visita dallo specialista dermatologo venereo logo affinché venga posta una diagnosi di questa condizione clinica. Sebbene diversi di simili siano le possibilità che possono insorgere primariamente sulla mucosa del glande, le prime che debbono essere escluse in occasione di macchie bianche sono:

1. la vitiligine
2. il lichen scleroatrofico

Queste non sono malattie infettive ma dermatosi di tipo auto immunitario. Ricordo che da questa sede non è possibile fare diagnosi pertanto la invito a comporre la visita specialistica come indicato lei al fine di escludere queste due condizioni e comunque fare una precisa diagnosi.

Per ulteriori approfondimenti di una di queste patologie e ricordando che da qui possiamo soltanto orientare i pazienti in modo non vincolante vista la sede telematica è
www.lichenscleroatrofico.it

Cari saluti
Dr Laino
www.latuapelle.it

Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 406XXX

La ringrazio tanto per la rapida risposta. A questo punto Prenoto una visita da qualche dermatologo venereologo.

[#3] dopo  
Utente 406XXX

Mi sa dare un consiglio di qualche suo collega in zona Cagliari? La ringrazio ancora..

[#4] dopo  
Utente 406XXX

Buongiorno. Ho fatto una visita venereologica presso il dermatologo... che mi ha diagnosticato il liChen scleroatrofico in fase iniziale. Mi ha rassicurato che con la cura dovrei migliorare subito perché è veramente poco il problema. Mi ha dato balanil gel da mettere al mattino, clobasol gel la sera.. e poi un antimicotico come detergente intimo e mi ha dAto appuntamento tra un mesetto. Come vi sembra la cura? L ho iniziata 3 gg fa... l unica cosa che mi preoccupa è che la chiazza bianca nel glande si sta facendo sempre più grande..E mi preoccupa la cosa...