Utente 179XXX
Buona sera,
lo scorso giugno,in seguito ad un INFARTO NSTEMI, in sede di angioplastica, mi hanno riscontrato , una CORNOPATIA TRIVASALE.
Sono stato trattato con l 'applicazione di 4 STENT MEDICATI(1 su tratto medio arteria circonflessa,1 su tratto medio arteria coronaria destra, 2 su tratto prossimale medio dell arteria dell arteria discendente anteriore)..il tronco comune ateromastico MA ESENTE da lesioni significative.
Sono in cura farmacologica , con doppio antiaggregante (Brilique + cardioasp.),Bisoporolo e Rampiril..
Inoltre ho perso + 10 kg, sono a dieta alimentare, e avendo problemi nella deambulazione, per un vecchio interv. alla c.vertebrale, ad Ottobre inizio a praticare NUOTO 2 volte a settimana.
Volevo gentilmente sapere, se gli STENT MEDICATI possono durare molti anni , oppure visto ke n n sono anzianissimo...mi dovro' sottoporre tra qualke anno ad INTERVENTO di BYPASS ?
E' vero ke nel primo anno, ma anke dopo, gli STENT si possono OTTURARE, provocando anke La MORTE IMPROVVISA?
Avro' un aspettativa di vita NORMALE.... essendo la MALATTIA TRIVASALE, quindi piu'grave..
In attesa vs.cortesissima risposta, invio cordiali saluti.
Ettore

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
dopo poco tempo gli stenti vengono ricoperti da endotelio, come tutte le pareti arteriose e qui di quella zona corre lo stesso rischio di stenosi di tutti le arterie di quel calibro.
Quindi il rischio che si riformino placche arteriosclerotiche in sede stenting o in altri segmenti coronarici è sovrapponibile .
Certo è che se segue correttamente la terapia , se continuerà a dimagrire e se stare lontano dal fumo queste possibilità si riducono.

Arrivederci

Cecchini