Utente 425XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 37 anni in perfetta salute, ma da circa 8 mesi soffro di ipogonadismo primario, confermato da tutti gli esami e da Illustri medici, cioè i miei testicoli producono testosterone per un totale di circa 2,6 ng/mm. La prostata sta bene, ho fatto il dinamico penieno, LH/FSH nella norma.
Dall'ecografia ai testicoli non compare nulla. Non ho orchite, nè gonfiori, nè infezioni, ma congiuntamente al presentarsi dei sintomi della DE cioè quindi ho iniziato la ricerca della causa, ho iniziato a sentire dolori ai vasi spermatici che i medici associano ad un varicocele bilaterale di primo (massimo secondo grado), confermato anche dal doppler e quindi escludono l'associano tra varicocele (che non mi ha mai fatto male prima) e Te basso.
In questi 8 mesi, saltuariamente, circa una volta ogni mese e mezzo vi è la ripresa della produzione di Te normale, per poi ritornare a questi valori.
A settembre mi sono sentito guarito per due giorni e poi tutto nella norma.
AL momento prendo solo Cialis 5 mg ed all'occorenza Cialis 10 mg.
Da un mese prendo integratori Virandro e Blupill.
La mia domanda è "cosa può causare questo effetto?"
Quali esami posso servire a diagnosticare la causa prima di iniziare una terapia?
Una biopsia testicolare potrebbe essere utile in quanto esame istologico almeno per capire cosa è successo?
Mi hanno detto che le cellule sono stanche...possibile?
Attendo un cortese riscontro,
cordialmente,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore 2,6 non lo vedo tanto basso. Dipende comunque dai range. Poi quei farmaci non funzionano se il testosterone e realmente basso. La biopsia : giammai
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dottore,
la ringrazio molto della sua risposta.
il 21 maggio avevo 3,87 in un range (3-8); il 30 agosto avevo 2,1 in un range 2,4-8 mentre il 12 settembre avevo 2,6 in un range 2,4-8, quindi anche se non sono un medico credo che sia oggettivamente basso.
Concordo con lei che questi farmaci non abbiano utilità.
Avrei solo una cortesia da chiederle.
Se vista la mia giovane età e il mio quadro clinico perfetto, lei ritiene che (1) una cura a base di gonadotropine possa dare risultati, (2) sarà più realistico pensare a testosterone esogeno, (3) proviron a cicli o (4) qualcos'altro?
So che per darmi una risposta precisa dovrebbe vedere tutte le mie analisi, ma le chiedo di esprimere un parere sui semplici elementi da me riportati.
Mi scuso e la ringrazio del suo tempo.
Cordialmente,