Utente 427XXX
Buongiorno

ho fatto due visite presso tre differenti studi per un'eventuale operazione di miopia.
I dati trovati presso i due più importanti studi sono:
Studio A) OD -4 -0,25 65°e OS -4.25 -0,25 25°. lo 0,25 è astigmatismo?
Studio B) OD -4 °e OS -4.50
Ecco le domande:

1)Vorrei capire come mai ci sono queste differenze e se sono importanti, visto che una volta fatta l'operazione verrà variato in maniera definitiva
il difetto refrattivo.

2)Nello studio A avevo fatto la visita due anni prima e la miopia è leggermente peggiorata in 2 anni di 0,5 diottrie, il motivo è la lunghezza assiale.
E' possibile che a 37 anni continui ad aumentare? Tra l'altro la miopia è insorta a 25 anni nel mio caso, prima non ne avevo mai sofferto.....
Può esserci l'effetto di qualche ormone che aumenta la lunghezza dell'occhio? Avete qualche esame da suggerire?

3) Rifacendo la pachimetria dopo due anni i dati sono leggermente cambiati: OD da 516 è diventato 501 e OS da 519 diventato 516.
Essendo lo stesso il macchinario è possibile che sia diminuito di 15 micron nell'OD? posso stare tranquillo? Gli studi hanno fatto anche la topografia, si sarebbero accorti di un'eventuale cheratono allo stadio iniziale?
Studio B la misura è OD 494 e OS 509

4)Pupillometria mi è stata fatta nello studio A i dati sono i seguenti:
scotoscopica OD 5.51 OS 5.25
mesopica 0,40 Lux OD 3.89 OS 3.88
Mesopica 4.0 Lux OD 3.12 OS 3.11

Nello studio B non ho i dati in mio possesso, ma prima su mia richiesta mi è stato detto che fosse 6.5, poi durante la visita di un altro assistente mi è stata fatta nuovamente e si parlava di 8mm....
E' possibile che ci sia una variazione cosi notevole tra i due studi?
Vorrei essere rassicurato perché so che la pupilla è importante per evitare gli aloni la notte, per decidere quanto estendere il trattamento...... Cosa mi suggerite di fare?
Tra l'altro alla fine della visita dello studio B sono stato visto dal professore che mi ha segnalato la possibilità di avere aloni la notte, che sarebbero cmq passati... e non poteva estendere il trattamento oltre i 7mm per non scavare troppo la cornea E' vero che poi cmq passeranno?

5) entrambi gli studi mi hanno proposto la femtolasik, ora sorgono i miei dubbi.... Sono a conoscenza che cosi il recupero visivo più rapido, ma non è questo che mi interessa, vorrei sapere se è più sicura la PRK? i rischi legati al distacco del flap a distanza di diversi anni esistono?
Usando la PRK non risparmierei tessuto della cornea ed eviterei di entrare troppo in profondità con il laser?
Se dovessi intervenire nuovamente con il laser a distanza di 10 anni si potrebbe fare nello stesso modo sia con PRK che con Lasik?
Se dovessi subire come fanno peraltro tutti l'operazione di cataratta ci sarebbero complicazioni per avere fatto la tecnica Lasik o PRK?

Grazie mille a tutti i medici,sono piuttosto ansioso in questo periodo della mia vita.
Vorrei davvero sottopormi all'intervento laser ma non vorrei poi un giorno dovermene pentire.
[#1] dopo  
412966

Cancellato nel 2016
BUONGIORNO PURTROPPO LA SCIENZA MEDICA NON RISULTA MAI ESSERE ESATTA E QUINDI LE OPINIONI DEI MEDICI OCULISTI COMPRESI SPESSO NON COLLIMANO TRA DI LORO PROVOCANDO COSI ULTERIORE DISAGIO AL PAZIENTE. NON ESISTE UNA RISPOSTA O LA RISPOSTA OTTIMALE. TENGA CONTO CHE CON QUALSIASI TIPO DI INTERBENTO PRK LASIK FEMTOLASER CHE SIA MODIFICANO INESORABILMENTE IL SUO OCCHIO E IL SUO SPESSORE CORNEALE IN PARTICOLARE.LA SCELTA DI UNA METODICA DIPENDE DA MOLTE VARIABILI MA CERTAMENTE ANCHE IN RELAZIONE AL GRADO MIOPICO ED ASTIGMATICO DEL SUO DIFETTO DI BASE.EFFETTI COLLATERALI DOLORE ABBAGLIAMENBTI DISTORSIONE VISIVA DELLE IMMAGINI SONO PROVOCATI IN VARIA MISURA E IN VARIO GRADO DA OGNI METODICA PARACHIRURGICA.UN OCCHIO SECCO INOLTRE SPOESSO SUBENTRA DOPO ESECUZIONE DI TALI METODICHE.PRIMA DI SOTTOPORSI AD EVENTUALI TRATTAMENTI VALUTI ATTENTAMENTE PRO E CONTRO VALUTI IL CONSENSO INFORMATO E SOPRATTUTTO SENTA IL PARERE DI ALTRI OCULISTI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI PER RIMEDIARE.IO PERSONALMENTE NON SONO SEMPRE FAVOREVOLE AD ESEGUIRE QUESTO TIPO DI METODICHE. PER ULTIMO VISTA LA TARDIVA SUA INSORGENZA DELLA MIOPI 25 ANNI ASPETTEREI CIRCA 2 ANNI DALLA SUA STABILIZZAZIONE PRIMA DI INTERVENIRE AL RIGUARDO. CARI SALUTI.MANTOVA 06/11/2016
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore la ringrazio per il suo contributo ed i suoi consigli.

Mi piacerebbe anche avere il parere di qualche altro dottore incline al trattamento chirurgico.

In particolare avrei optato per fare una PRK con laser VISX STAR S4 IR in quanto l'idea del flap non mi convince.
Avendo un diametro pupillare ampio di 8mm , ci sono problemi ad estendere il trattamento a questa zona ottica in base ad i mie parametri della cornea?

Qualche dottore è cosi gentile da leggere le misurazioni dei miei esami se glieli mando?

Grazie mille
[#3] dopo  
412966

Cancellato nel 2016
buonasera credo che il top in questo campo possa essere il professor lucio buratto che visita a milano piazza della repubblica 21. Lui pioniere della c+hirurgia refrattiva corneale certamente le potrebbe dare un aiuto per questo specifico problema cordiali saluti.mantova 10/11/2016.
[#4] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore

grazie per il suggerimento che diciamo ho già messo in atto..... :-)