Utente 427XXX
Buongiorno.. sono una ragazza di 28 anni.. con 2 figli. 5 mesi fa il mio ginecolo mi ha riscontrato durante una visita, con l'ecografia 2 calcoli alla cistifellea... nel mese successivo ho effettuato un'ecografia addominale superiore ed è stato riscontrato:
Fegato di dimensioni normali con margini regolari e costruttori omogenea senza lesioni focali
Colesti in sede a pareti regolari contenete un calcolo di 2 cm e adensa alla parete è presente una formazione polipoide di circa 9 mm di diametro
Vie biliari non dilatate
Premetto che non ho mai avuto coliche e sintomi... da ragazzina (9/12 anni) soffrivo di mal di stomaco, non so se correlato. Mi hanno consigliato l'operazione per la rimozione della della cistifellea.. adesso dovrò fare un'altra ecografia ma mi chiedo e spero che voi nel limite del consulto da lontano, possiate darmi delle risposte.. visto che sono una persona molto ansiosa.. il polipo potrebbe essere maligno e in tal caso sto aspettando troppo per l'operazione? Un calcolo e un polipo di queste dimensioni posso causarmi dei problemi a lungo andare negli anni o posso aspettere per l'operazione? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signora generalmente i polipi della colecisti sono formati da accumulo in genere di trigliceridi nella parete della colecisti. In altri casi invece è il colesterolo che si accumula nella parete (colesterolosi).m Sono normalmente benigni e se non sintomatici (presenza di coliche) non devono essere asportati (non colecistectomia). Avendo lei già avuto due figli è verosimile che non ne abbia altri e quindi il rischio di una calcolosi della colecisti si è ridotto. Potrebbe eventualmente assumere del Deursil (450 mg 1 cp die oppure 300 mg 1 cp a mezzogiorno e 2 la sera dopo i pasti) per qualche mese per scioglierli. può fare dopo tre mesi una altra ecografia per verificare la situazione. nel caso non sia sparito può fare una ecografia all'anno per vedere se si ingrandiscono o si accompagnano a calcoli. Comunque non chirurgia in mancanza di coliche. cari saluti (PS non c'è rischio di cancro).
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la tempestiva risposta... e soprattutto per il PS. Ha compreso in pieno le mie paure. Ho richiesto molti consulti ma mi hanno lasciato parecchio in confusione.. c'è chi mi dice che è più preoccupante il calcolo del polipo e chi il contrario.. perché il polipo potrebbe essere maligno e sarebbe meglio fare una Tac, chi invece mi dice di aspettare senza fare nulla e controllare ogni 6 mesi la situazione partendo già dal presupposto che visto la mia età il polipo crescerà e quindi dovrò sicuramente in futuro farmi operare. E a questo punto stavo davvero pensando all'operazione... proverò l'assunzione del Deursil.. la ringrazio ancora. Cari saluti.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,nel suo caso la presenza di un calcolo di 2 cm nella colecisti non richiede intervento se asintomatica.Ferma restando l'improbabile dissoluzione del calcolo,l'acido biliare a cui accenna potrebbe contribuire al non accrescimento.Anche la contemporanea presenza del polipo delle dimensioni del suo (inf.al centimetro)e con carateristiche di benignità non necessita di colecistectomia ma di tranquillo ed accurato monitoraggio ecografico.Il rapido accrescimento o qualunque modifica della struttura della neoformazione richiederà indagini adeguate ed eventuale intervento chirurgico
[#4] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2016
Vi ringrazio per le risposte.. oggi ho rifatto, a 4 mesi di distanza, l'ecografia addominale superiore.. ed è risultato che sia il calcolo che il polipo sono diminuiti, da 2 cm il calcolo è passato a 1.8 cm e il polipo è di 7 mm invece che 9mm.. ora mi chiedo è possibile che sono regrediti da soli cambiando alimentazione? O la prima misurazione era stata presa male? Però sia la struttura che il medico sono gli stessi dell'altra volta.. vi ringrazio ancora e scusatemi per il disturbo. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La cosa importante è il miglioramento.
Continui con la terapia e gli accorgimenti dietetici.
Saluti
[#6] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Signore tenga a mente il fatto che la cistifellea non si opera se non ci sono coliche. Per il resto la cura se ha effetto ha senso continuarla, ovviamente sempre che il calcolo non sia calcifico. In questo caso se il calcolo è ricoperto da calcio il farmaco non ha un effetto. Sul polipo verosimilmente si perchè in genere è formato da colesterolo. Faccia dei controlli per verificare la progressione positiva della terapia. Cari saluti