Utente
Buonasera dottori,
scrivo per chiedere un consiglio su come procedere: a fine agosto ho effettuato esami del sangue di controllo (anche in previsione di migliorare la mia dieta) ed è risultato tutto nella norma (emocromo, ggt, fosfatasi alcalina, bilirubina, transaminasi, creatinina, glucosio, colesterolo, trigliceridi, ormoni tiroidei, PCR) a parte:
- ANA 1:160 pattern speckled
- Ves 39 (range 0-30)
- chetoni nelle urine
- LIPASI 56 (range 12-53)

Avendo dolori alle ginocchia, visti gli Ana positivi, ho iniziato ad assumere cortisone sotto controllo reumatologico, 8 mg da fine settembre (DOPO gli esami di cui sopra) e da 10 giorni sto scalando (passando da 4 mg e poi scendendo a 2,5). Ho effettuato dunque adesso un esame dal sangue di controllo solo di alcuni valori:
Amilasi: 111 (range 30-118)
Lipasi: 73 (range 12-53)
Acetone ematico 2,92 (range fino a 2)

Non ho più chetoni nelle urine.

Non ho sintomi gastrointestinali (non ho vomito, dolori nè diarrea) e sto mangiando equilibrata, sono molto preoccupata per il valore della LIPASI che nel giro di un mese e mezzo è salito da 56 a 73 (amilasi praticamente stabili, a settembre erano 106).
Questo valore cosa può significare? Tumore del pancreas?
In quanto a pancreatite non direi perchè ho letto su internet che in caso di patologie acute i valori si alzano di molto di più.
Sono molto preoccupata, potete darmi qualche indicazione?
Grazie di cuore.

[#1]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Per quanto riguarda gli ana alti non sono molto alti e possono essere un dato non diagnostico di patologie reumatologiche o autoimmuni.
Hai algie addominali? Nausea? disturbi digestivi? Sei dimagrita?
Bevi alcolici ? mangi piuttosto grasso?
Ripeterei a distanza dalla sospensione del cortisone gli ANA ampliando la diagnostica con la ricerca degli anticorpi anti peptidi citrullinati e il fattore reumatoide e gli ENA
Consiglio dosaggio della vit D e sua eventuale integrazione
Consiglio anche degli esami al fine di rivelare una eventuale malattia celiaca che può associarsi a algie e a movimento degli ana .
La lipasi alta è poco alta comunque se non l'hai già fatta ti consiglio una ecografia dell'addome superiore per escludere sia patologie del pancreas ma anche delle vie biliari per es una litiasi
Potrebbe essere indicato in assenza di altri riscontri una ricerca di parassiti intestinali.
Ti chiedo se assumi qualche farmaco e quale compresa la pillola contraccettiva.
Ti chiedo anche se soffri di bronchiti.
Hai figli o nipotini ? Potrebbero averti trasmesso in forma lieve una malattia tipo parotite che può interessare il pancreas.
Ripeti comunque l'esame e sconsiglio il cortisone prima di aver chiarito la natura di quei dati peraltro poco significativi.
Senti cosa ti dice il tuo medico e fammi sapere.
Dr. Ida Fumagalli

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottoressa,
la ringrazio per il Suo interessamento!
Assumo la pillola da quando ho 17 anni (ora ne ho 38) per ovaio policistico, ma in passato i controlli di amilasi e lipasi non sono mai stati alterati (ultimo controllo nel maggio 2014). L'alterazione della lipasi è stata riscontrata per caso giusto questo fine agosto (56 su massimo di 53) e adesso è salita a 73 (limite massimo 53). Non ho figli né sono a contatto con bambini. Non ho particolari sintomi gastro-intestinali e vado in bagno sempre regolarmente. Sono dimagrita ultimamente in fretta (volutamente): da fine agosto ad inizio ottobre sono passata da 53 a 49,5 chili diminuendo drasticamente le calorie giornaliere (circa 1100 al giorno). Adesso seguo una dieta da 1500 calorie e sono tornata a 50/50,5 chili. Seguo un'alimentazione che esclude latte, formaggi, carni di ogni tipo. Non posso definirmi vegana perché mangio uova, pesce e miele. Bevo alcolici saltuariamente (al ristorante, aperitivi). Nei giorni prima dell'ultimo esame del sangue mi sono ricordata di aver mangiato sregolatamente (molti dolci) perché ho partecipato a feste di compleanno ravvicinate ma mi sembra strano che questo possa aver alterato gli esami del pancreas di così tanto.
L'ultima eco addominale è di marzo 2016 (dunque solo 9 mesi fa) ed era tutto nella norma. Ho letto su internet che dimagrire velocemente può causare la creazione di sabbia/calcoli biliari che possono alzare le lipasi, è vero? Una nuova ecografia potrebbe evidenziare questa eventualità?
Mio cugino di primo grado è celiaco, io sono positiva ai seguenti geni della celiachia (DQ2 presenza eterodimero DQA1*05 e DQB1*02, DQ8 tutti negativi) ma sono negativa a tutti e tre gli anticorpi relativi (esami fatti nel maggio 2014).
A fine agosto 2016 gli ANA erano positivi 1:160 pattern speckled (in passato erano sempre stati negativi, ultimo controllo fatto nel dicembre 2014) ma erano negativi ENA, ANCA, citrullina, fattore reumatoide, complemento C3 e C4, cardiolipina, crioglobuline, beta 2 glicoproteina.
Ho finalmente smesso di assumere il cortisone e tra due settimane ripeto ANA, ENA, ANCA, ves, elettroforesi proteica, mentre a metà dicembre ripeto amilasi e lipasi.
Mi consiglia di ripetere adesso anche i tre anticorpi della celiachia?
L'esame delle feci per ricerca di parassiti?
Grazie ancora, aspetto Suoi suggerimenti!

[#3]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Dunque cercherò di non perdere il filo del discorso.
Penso che lei possa stare tranquilla perché il movimento della lipasi è minimo.
Comunque ripetersi una ecografia dell'addome mirata a pancreas e vie biliari.
Per quanto riguarda la celiachia l'esame più attendibile è l'EGDS con biopsia del duodeno distale e del digiuno eventualmente
Può comunque ripetere antitransglutaminasi IgG e IgA e antigliadina IgG e IgA e non ricordo se l'ha fatto l'esame parassitologico fecale
Dr. Ida Fumagalli

[#4]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Dimenticavo che la pillola può alterare sia gli ana sia la lipasi potendo favorire la stasi della circoscrizione biliare
Inoltre la lipasi viene prodotta anche dalle ghiandole salivari che quindi vanno esaminate
Consiglio qualora bevessi poca acqua di berne di più al fine di favorire la circolazione delle secrezioni biliopancreatiche rendendole più fluide
Comunque è fondamentale affidarsi al medico curante che oltre a conoscerti può visitarti
Dr. Ida Fumagalli

[#5] dopo  
Utente
Dottoressa, è stata gentilissima.
Ho prenotato l'ecografia addominale che farò già questa settimana, a metà dicembre ripeterò ANA, ENA, ANCA, VES, PCR, lipasi, amilasi, elettroforesi proteica, emocromo con formula e i 3 anticorpi della celiachia.
Farò anche un esame completo delle feci (parassitologico, coprocultura, elastasi pancreatica).
Pensavo di farmi aggiungere anche AMA, ASMA, LKM.
Ho iniziato a bere maggiormente (solitamente bevo poca acqua) e ad eliminare del tutto i dolci.
Ovviamente le farò sapere...la gastroscopia la farò solo se strettamente necessario, come può immaginare non è un esame particolarmente invitante...
Ancora grazie!

[#6]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
MILANO (MI)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Di nulla!
Mi faccia sapere poi se può
Dr. Ida Fumagalli

[#7] dopo  
Utente
Gentile dott.ssa,
La aggiorno sull'evoluzione del mio consulto.
Ho effettuato l'ecografia addominale ed è risultato tutto nella norma, il pancreas era ben visibile all'esame, per quanto esplorabile dall'ecografia. Gli esami del sangue appena ritirati mostrano una lipasi tornata ampiamente nella norma (valore 43 su un range fino a 78), quindi adesso il pancreas pare funzionare bene.
Restano alterati gli ANA anche se un po' scesi: ora sono 1:80, sempre con pattern speckled.
Li ripeterò a fine gennaio, contestualmente agli anticorpi della celiachia.

Ancora grazie per la Sua attenzione e cari auguri di buone festività!!