Utente 435XXX
Buonasera,

scrivo in questo forum perché mi è capitato un episodio che mi preoccupa non poco e non so - visto che sono ancora in tempo - se devo iniziare la PPE.

Ho avuto un rapporto con una trans. Protetto. Ad un certo punto decido di uscire ma senza che le avessi chiesto nulla lei mi toglie il preservativo e lo appoggia da una parte. Io le dico che non volevo togliermelo e a quel punto lei appoggia nuovamente il preservativo ora rovesciato sul mio pene e prova a rimettermelo.
è questione di due secondi prima che mi accorga. Lo tolgo subito ma ormai il contatto con quella che era la parte esterna del profilattico è avvenuto.

a questo punto cambiamo preservativo.
penetrazione di pochi secondi, esco, mi masturba per molto tempo e quando ho l'orgasmo mi rendo conto che c'è una rottura del preservativo.
non so davvero quando si è rotto, forse durante la masturbazione ma devo essere sincero ho veramente paura di aver contratto l'hiv.

cosa devo fare? devo iniziare la PPE?
il contatto con la parte esterna del preservativo può avermi contagiato?
se il preservativo si fosse rotto durante la penetrazione quanto è alto il rischio di trasmissione?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
per le modalità descritte il rischio di aver contratto l'HIV è davvero molto basso.
Ovviamente non nullo.
Io mi preoccuperei molto di più per le altre MST, tra cui Sifilide, Gonorrea, Uretriti da patogeni intracellulari, infezione da HPV, da candida, da enterobacteriacee, da Poxvirus e quant'altro.
Se dovessi essere io a decidere la PPE non gliela prescriverei.
Ma ovviamente è bene che lei senta un parere medico non telematico.
Per cui si rivolga ad un PS per una consulenza infettivologica di urgenza.
E poi ad un centro per le MST dove nel rispetto della privacy sarà ottimamente seguito da infettivologi e dermatologi .
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Grazie della risposta dottore,

ma quindi quanto è alta la possibilità di trasmissione delle MST da lei citate? sono curabili in modo definitivo?