Utente 376XXX
Gentili medici,
in seguito a visita specialistica di due anni fa, a mia madre di 77 anni è stata diagnosticata una distrofia maculare e prescritto OCT della macula. L’OCT ha rilevato drusen ad entrambi gli occhi e una sindrome dell’interfaccia vitreo-retinica (senza trazione). Il medico ha inoltre consigliato anche l’operazione di cataratta. Il visus con lenti era comunque di 10/10, e dunque abbiamo deciso di aspettare per l’intervento.
Un nuovo controllo oculistico dello scorso mese ha evidenziato il miglioramento dell’ipermetropia da +2, +1,5 a +0,75, 0, causato dal peggioramento della cataratta ed un visus con correzione di 9/10.
Per ciò che riguarda la maculopatia, il medico ha spiegato che ci sono drusen ed una distrofia maculare, fisiologica a quell’età, ma non c’è maculopatica. A tal proposito ha prescritto Retisam Plus per 3 mesi.
In relazione invece alla sindrome dell’interfaccia vitreo-retinica diagnosticata 2 anni fa, il medico ci ha tranquillizzati dicendo che era rientrata e probabilmente la disorganizzazione del vitreo si era risolta, anche perché altrimenti avremmo avuto un foro maculare come conseguenza della trazione.
Il medico ha ribadito la necessità dell’intervento di cataratta e ci ha dato appuntamento fra un anno per il controllo ed eventuale intervento.

Stanti queste premesse vorrei chiedervi:
Quale differenza esiste tra distrofia maculare e maculopatia?
La cura con Retisam può essere continuata anche oltre i 3 mesi per evitare che la distrofia maculare peggiori?

L’intervento di cataratta potrebbe peggiorare la distrofia maculare e le drusen (ed eventualmente residui di interfaccia vitreo-retinica), e se sì, ha senso aspettare per l'intervento, visto che il visus è ancora molto buono (9/10)?

Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
la prego di citare il testo completo del referto del suo medico oculista.
Per quanto descrive circa la situazione di sua madre
concordo appieno con la linea terapeutica del suo medico oculista.
Per la cataratta puo’ aspettare anche a lungo non c’e’ urgenza.
buona serata

LUIGI MARINO MD PhD

MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante.

Veda per cortesia le nostre Linee Guida per l’uso dei consulti online.
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la risposta,

Nella visita di due anni fa il medico ha scritto:
"Si richiede OCT della macula.
OO Distrofia maculare"

Il referto dell'OCT è il seguente:
"OO Drusen
ODSindrome interfaccia vitreo-retinica"

Nella visita dello scorso mese:

"Lenti in uso per lont
OD +2,00
OS +1,5
VNOD 3/10 VCOD 3/10
VNOS 9/10 VCOS 3/10
AMSLER neg.
OD +0,75 +0,50 30° 9-10/10
OS neutro 9/10
EXOFR-TR -2°
converg. scarsa con S.L. (OO: +5,25)
s-na v 1 din"

Colgo l'occasione per chiederle come nel post precedente:

Quale differenza esista tra distrofia maculare e maculopatia,
Se l’intervento di cataratta potrebbe peggiorare la distrofia maculare e le drusen (ed eventualmente residui di interfaccia vitreo-retinica).
Cordialità