Utente 401XXX

Buongiorno, da circa una settimana prendo due pastiglie di nervaxon 300mg al giorno, una a colazione ed una a pranzo.
Ho chiesto al mio medico di base di prescrivernelo in quanto soffro di ansia ed ho la tendenza ad avere pensieri ricorrenti non graditi.
Ho letto che, rispetto ad i classici SSRI, ha lo stesso meccanismo di azione, ma se ne differenzia sia per la diversità degli effetti collaterali che per l'entità (minore) dell'azione, è corretto?
Ho letto inoltre che la dose ideale per avere un effetto terapeutico sarebbe di 3 pastiglie al giorno e non due come sto attualmente prendendo. Eventualmente, posso passare tranquillamente a tre? Con che cadenza dovrei prenderle? Stomaco vuoto o pieno?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA:



Gentile utente,

il farmaco in questione è un antidepressivo,lei parla di ansia...forse le sarebbe più indicato un ansiolitico,se invece soffre anche di depressione, l'uso del Nervaxon le è indicato!E' vero che ha meno effetti collaterali rispetto agli altri SSRI (ma ha molte interazioni) ed ha una minore efficacia!La posologia è di 2-3 cps al giorno,quindi due cps rientrano nel range di prescrizione!Cordialità!
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore.
Secondo lei è opportuno associare White chestnut per contrastare pensieri ricorrenti o è inutile?
Quando si decide di passare a 3 pastiglie?con che cadenza?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
20% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Può associare White Chestnut se lo ritiene opportuno, mentre per l'eventuale passaggio da due a tre cps di Nervaxon, è bene che senta chi glielo ha prescritto,perchè magari per il collega che l'ha visitata, è giusto che lei rimanga con una posologia a due o può decidere di passarla a tre se ne valuta l'indispensabilità!Saluti!