Utente 447XXX
Pregiatissimo dottore,17 giorni fa (giovedì 23 Aprile 2017), in un periodo di sconvolgimenti climatici e di forte stress, notavo al termine di ogni minzione delle gocce di sangue nelle urine e sulla carta igienica. Inoltre, ho accusato dolori (non molto forti) al basso ventre. Dal momento in cui ho concluso le mie orinazioni con fastidiosi bruciori e ho visto del pallore sul mio volto, ho pensato di avere la cistite. Secondo le modalità scritte sul foglio illustrativo, ho assunto una sola bustina di Monuril e ho bevuto moltissima acqua. Dopo 12 ore speravo di aver risolto il mio problema, ma si sono presentate sui miei assorbenti igienici macchie nere e spesso dense. Il colore della minzione si alternava fra il chiaro e il rosa scuro. Dal 19/04/2017 al 23/04/2017 ho avuto un ciclo mestruale (che ha rispettato la sua puntualità) scarso e non accompagnato dai dolori di dismenorrea di cui ho sempre sofferto. Dal 23/04/2017 al 1' MAGGIO 2017 il ciclo mestruale è divenuto abbondante. In questi due giorni giorni è diminuito moltissimo. Sembra che stia andando via. Mi preme precisare che ho sempre avuto il ciclo mestruale regolare ed abbondante. Inoltre, le sopracitate macchie nere si sono presentate solo ad ottobre 2016, febbraio 2015 e gennaio 2013 in periodi di stress psicologico. Ho 22 anni, non ho mai assunto la pillola anticoncezionale, vivo una vita quasi sedentaria e ho sofferto fino a poco tempo fa di BED (disordine alimentare) . Ho sempre seguito e rispettato la dieta mediterranea. Chiedo gentilmente delucidazioni riguardo le mie condizioni di salute. Buona serata. P.s. Ho il sospetto che tutti questi problemi possano essere riconducibili alla presenza di calcoli o ad una infezione.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In questi episodi di disturbi urinari (cistite?) è importante avere un dato microbiologico preciso (urinocoltura) , per questo motivo prescrivo un farmaco sintomatico (spasmolitico, anticolinergico) che si assume alla comparsa dei primi sintomi, permettendo alla paziente di portare le urine al laboratorio la mattina del primo giorno possibile.
se urinocoltura negativa, consiglio tamponi cervicali e uretrali (chlamydia, gonococco, micoplasmi), citologia urinaria , ecografia urologica(calcoli, diverticoli uretrali) .
Questi sono i criteri da adottare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Dottore, La ringrazio per il responso. Dal mercoledì al giovedì sera si sono presentate delle macchie scure e poi di nuovo un ciclo mestruale inizialmente scarso. Il ciclo mestruale vero e proprio dovrebbe venire il 17 maggio. Però tenendo conto di quello che è accaduto lo scorso mese, cosa devo pensare ??? Cosa mi sta accadendo ?