Utente 920XXX
Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 17 anni, e ho l'acne da quando ne avevo 13/14 .
All'inizio l'ho trascurata e si è rapidamente sparsa, prima sul viso e poi sulla schiena e collo.
Ho provato vari metodi di cura: integratori alimentari e creme e poi solo creme
ora l'acne sulla schiena è scomparsa, sul collo si presentano alcuni brufoli che il mio dermatologo dice che sono dovuti a una reazione allergica con tessuti.
Ma sul viso la situazione è migliorata in modo relativo, mi escono meno brufoli rispetto a prima,ma soprattutto sulle guance, i brufoli precedenti sono rimasti "aperti " ovvero il poro è allargato tipo cicatrice.
Questa situazione il mio dermatologo l'ha definita come un acne in via conclusiva infatti mi ha prescritto le seguenti creme:
-panoxyl e tretinoina same 0,05% per il viso
-zindaclin 1 % gel e locoidon per il collo però non ho molti risultati.
Nelle zone dove l'acne è "sospeso" con i pori e cicatrici è di un colore rossastro ,questo arrossamento però è permanente . soltanto quest'estate quando avevo sospeso il trattamento per circa 1 settimana l'arrossamento in una guancia era scomparso ma poi con la tretinoina è ricomparso e dura tutt'ora.
Mi chiedevo se è veramente in via conclusiva come dice il dermatologo
perchè molti mesi fa mi aveva informato della cura con roaccutan e vorrei sapere se conviene o è possibile farla anche se ho pochi brufoli sul viso ma ho molte cicatrici.E vorrei togliere quel rossore che il dermatologo mi ha detto che con la tretinoina same crema toglieva.
Ringrazio per chi risponderà,
Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
genitle ragazzo,

sappia che nonostante la sede telematica non sia mai vincolante, ritengo che la sua Acne sia da trattare in altro modo e probabilmente con terapie sistemiche:

si determini con i suoi familiari per programmare una nuova visita dermatologica, ben sapendo che ad oggi l'acne (di ogni tipo) si cura e benissimo.

cari saluti