Utente 460XXX
Buongiorno,

Di recente ho avuto un'esperienza con una ragazza di cui ignoro lo stato sierologico. Il tutto è consistito unicamente in una masturbazione praticatami dalla ragazza senza l'utilizzo del preservativo. Stupidamente non ho controllato che le mani della ragazza fossero pulite, ma non ho notato evidenti tracce di sangue o altri liquidi.

Da ciò che ho letto, tale rapporto non dovrebbe comportare alcun rischio. Il quesito che vi pongo è se, date alcune circostanze, alcuni rischi di contagio possono esistere: ho interrotto la masturbazione prima di eiaculare, in quanto la ragazza, nell'atto, mi faceva male. La mattina seguente infatti ho notato arrossamenti alla base del glande e nella parte interna del prepuzio, accompagnati da un leggero dolore.

Possono questi arrossamenti fungere da porta per i virus? (Mi riferisco in particolare a quello dell'hiv). Consigliate di sottopormi a test? E, se sì, dopo quanto tempo?

Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la masturbazione manuale, ancorchè vigorosa come nel suo caso, non è veicolo per l'HIV.
Per cui non deve fare nulla.
Si tranquillizzi.
La prossima volta ricordi alla partner che non ha un pezzo di legno tra le mani ma un organo sessuale.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.