Utente 318XXX
Buonasera,
Circa un mese fa mi sono svegliato con l'occhio destro molto arrossato. Forse può essere stato per le lenti a contatto giornaliere, che indossavo circa una volta alla settimana (ho una lieve miopia). Mi sono fatto visitare dalla mia dottoressa, che ha concluso che avevo una congiuntivite e mi ha prescritto il Genticol in gocce, da usare 3 volte al giorno. Nel frattempo sono partito per le vacanze, e il Genticol si può dire che non stava facendo effetto. Mi si era infiammato anche l'occhio sinistro e avevo un fastidio costante, come se avessi avuto dei corpi estranei negli occhi, soprattutto nel destro. Dopo circa una settimana da quando mi è stato prescritto il Genticol, ho chiamato la sostituta della dottoressa, spiegandogli la situazione e mi ha prescritto il Tobradex. Il Tobradex ha avuto effetto, l'infiammazione mi era passata del tutto e non avevo più fastidio, ma quando sono tornato a casa ho avuto una sorta di ricaduta e l'arrossamento e il fastidio ad entrambe gli occhi sono ricomparsi. Devo dire che probabilmente ciò è successo perché non ho cambiato le federa al cuscino (io dormo col cuscino quasi attaccato agli occhi), e non ho lavato gli occhiali che probabilmente hanno ritenuto tutti i batteri. Nel frattempo stavo continuando a prendere il Tobradex, e ho chiamato la dottoressa che mi ha consigliato di fare dei lavaggi con l'acqua borica. Ho anche prenotato una visita oculistica il libera professione, che mi è stata fissata qualche giorno dopo il mio ritorno. L'oculista mi ha detto che gli occhi non erano molto arrossati e che probabilmente ero in fase di guarigione, e mi ha consigliato di continuare a prendere il Tobradex per 3-4 giorni, oltre a prescrivermi delle lacrime artificiali. Ho smesso di prendere il Tobradex circa una settimana dopo il mio ritorno (in totale tre settimane dopo che mi era venuta la congiuntivite). Inizialmente, continuando a prendere il Tobradex, facendo i lavaggi e cambiando le federe al cuscino ogni giorno il problema mi si è alleviato. Ma ciò è durato solo una decina di giorni, dopodiché gli occhi hanno ricominciato ad arrossarsi.

Ho gli occhi arrossati proprio nella parte vicino alla congiuntiva, nella parte esterna (cioè la parte diametralmente opposta alla congiuntiva) e nella parte più bassa dell'occhio. Non sono arrossati come prima ma è sempre restato un lieve rossore che non se ne va, ed è intenso soprattutto al mattino. Inoltre ho delle strisce che sono costantemente rosse (se non sbaglio dovrebbero essere i capillari), e sento un prurito soprattutto quando leggo, e a volte ho la sensazione di avere qualche corpo estraneo nell'occhio destro.

Le cose che mi vengono in mente sono tre: o la congiuntivite non mi è passata, o mi è venuta qualche forma di fungite a causa dei farmaci corticosteroidei che ho preso per lungo tempo, oppure potrei avere qualche abrasione corneale?
Ma vorrei sapere: quali esami devo fare per poter arrivare ad una diagnosi precisa?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
usa ancora le lenti a contatto??

i colleghi hanno fatto una diagnosi??

mi copia per piacere i referti?


grazie
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
I referti purtroppo li ho persi, ma ricordo che la diagnosi della dottoressa era "congiuntivite", mentre nel referto dell'oculista non c'era scritta una diagnosi precisa, ma semplicemente che avevo un'infiammazione oculare e che si consigliava di continuare la terapia con il Tobradex.

Le lenti a contatto non le ho più indossate da quando mi è venuta la congiuntivite.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
bene per le lenti a contatto!!

ora visita medica oculistica e terapia mirata con antibiotico ad ampio spettro per almeno 2 settimane
[#4] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Se volessi sapere di preciso cosa ho, che esami dovrei prenotare? il tampone lo fa direttamente l'oculista o va prenotato a parte?
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
sue domande

1)Se volessi sapere di preciso cosa ho, che esami dovrei prenotare?

risposta
VISITA OCULISTICA

2) il tampone lo fa direttamente l’oculista o va prenotato a parte?

risposta
valutera’ il suo medico oulista curante la necessità o meno di un tampone
[#6] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Perdoni l'insistenza, ma è ormai diventata quasi una prassi quella di dire "prova a prendere questo farmaco e vediamo se stai meglio", senza fare una diagnosi precisa. Il tutto dovendo fare delle visite in libera professione (perché altrimenti dovrei aspettare un mese e i sintomi peggiorerebbero) che costano non poco. Se io volessi evitare di fare un'altra visita (perché quella dall'oculista l'ho già fatta, inutilmente), ma volessi direttamente fare qualche analisi/test per capire esattamente cosa ho, c'è un modo?
[#7] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
no mi spiace deve andare da un medico oculista
anche al Pronto Soccorso

e se avesse una UVEITE o una CHERATOPATIA??

buon WE


MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico e di bascurante.

I contenuti scientifici sono scritti GRATUITAMENTE dai professionisti: medici specialisti, odontoiatri e psicologi. È vietata la riproduzione e la divulgazione anche parziale senza autorizzazione.

Veda per piacere le Linee Guida di MEDICITALIA per l’uso dei consulti online.
[#8] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Ok, ok... faccio la visita e poi le faccio sapere. La ringrazio comunque per l'attenzione prestata. E buon weekend anche a lei!
[#9] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Sono andato dalla dottoressa, che mi ha fatto l'impegnativa per l'oculista (visita fissata per la settimana prossima), e mi ha prescritto un tampone che ho effettuato stamattina.
Nel frattempo mi ha prescritto un collirio antibiotico ad empio spettro e un antistaminico per il prurito (il Formistin), da prendere non prima di aver effettuato il tampone.

Ma sono scettico sull'antistaminico: non dovrebbe contrastare l'effetto dell'antibiotico? cosa ne pensa?