Utente 318XXX
Buongiorno,

da circa una decina di giorni alterno forti mal di testa a dolori addominali (non ho mai sofferto ne dell'uno ne dell'altro). Vanno e vengono e non riesco a trovare una situazione comune a tali eventi per poterne individuare la causa. Il mal di testa è molto forte, pulsante, e si sposta da una parte all'altra del viso per arrivare fino alle tempie e alla nuca. I dolori addominali la prima volta sono partiti da appena sotto le costole a sinistra girando fin dietro la schiena. ma a volte comprendono tutto l'addome insieme a gonfiore e gas intestinale (cosa invece di cui ho sempre sofferto).
La settimana scorsa, sentendomi debole, ho misurato la temperatura ed era 37,2. Ma non essendo una vera febbre non ci ho dato peso. Oggi, sentendomi di nuovo scombussolata l'ho rimisurata ed è 37,1. Non sò se in questo intervallo di tempo è stata normale o meno.

I dolori addominali mi vengono spesso mentre mangio o subito dopo ma non sono riuscita a trovare un alimento che li fa scaturire. Non sò se è il caso di andare dal medico perchè questi sintomi vanno e vengono e non vorrei sembrare ipocondriaca andando dal medico mentre non ho nulla.

Sapete darmi delle indicazioni da seguire e fare delle ipotesi?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
e' impossibile e non certo per cattiva volontà ma perchè si tratta di un consulto telematico in cui non può essere valutata direttamente, ipotizzare qualunque causa dei suoi disturbi.
E per quanto attiene alla cefalea e per quanto concerne la sintomatologia gastro intestinale.
E' invece molto oportuno che lei faccia riferimento al suo curante che è tenuto a valutare bene la sua sintomatologia e a visitarla, senza che lei debba preoccuparsi di apparire ipocondriaca o di chiedere un consulto inutile.
A parte che nessun consulto è mai inutile, il suo medico viene pagato per questo.
Vada a visita e poi se vorrà ci faccia sapere. ne saremo lieti.
Cari saluti,
Caldarola.