Utente 118XXX
Buongiorno,

inizio facendovi una domanda secca: la scorretta correzione dell'astigmatimo e/o della miopia può portare a visione
binoculare disturbata?

Mi spiego meglio, da qualche tempo soffro di un disturbo che mi mette particolarmente in ansia e al quale non ho ancora
trovato soluzione, in visione binoculare se osservo ad esempio delle righe parallele ravvicinate (ad esempio un tessuto a righe)
vedo bordi della suddette righe tremolare ( la sensazione è simile alla visione che si ha del calore sull'asfalto in estate)
ovviamente questo mi disturba parecchio,
Il disturbo passa se guardo con un occhio alla volta, ma torna non appena guardo con entrambi gli occhi.

Mi sono già sottoposta a 2 visite oculistiche, il primo specialista mi ha detto che secondo lui il mio astigmatismo è "migliorato" in virtù
del fatto che avendo io quasi 40 anni sta peggiorando la mia visione da vicino; mentre il secondo specialista ha smetito la cosa dicendo che
la situazione dei miei occhi è stabile e non ha subito modifiche.

Vivo ora in uno stato di confusione perchè non so a quale dei due specialisti dar retta, ma di fatto ho questi disturbi e vorrei cambiare
gli occhiali e lenti a contatto che uso abitualmente.

Per scrupolo ho anche eseguito una visita neurologica e una rm all'encefalo che sono risultate negative perchè so che
disturbi della visione binoculare possono dipendere da problemi appunto neurologici.

Potete darmi un vostro parere in merito?

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
le consiglio non tanto approfondimenti neurologici ma piuttosto una visita ortottica ed eventualmente una cicloplegia. Tali disturbi spesso sono causati da prescrizioni troppo forti sul versante miopico.
Lei comprende che un consulto online può essere solo indicativo e che pertanto le sue domande non possono che trovare risposta solamente dopo che uno Specialista l'abbia attentamente ascoltata e visitata. Se successivamente necessita di chiarimenti saremo a disposizione.

Mi faccia sapere eventuali novità.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno dottore,
innanzi tutto la ringrazio per la celere risposta.
Sono in attesa di effettuare un nuovo controllo presso il mio oculista, ma il frattempo le vorrei chiedere una cosa, sfogliando vecchi referti di visite precedenti ho notato che con la correzione diottrica attuale riesco a raggiungere una visione di 10/12 decimi con l'occhio destro e una visione di 9 decimi con l'occhio sinistro.
Questa differenza può creare i disturbi di cui le parlavo sopra?
Altra curiosità, quanto margine di errore ci può essere durante una misurazione della vista fatta da un oculista?
Durante l'ultima visita effettuata a maggio il mio oculista mi ha prescitto i seguenti valori: OD: sf -7 cil -1 asse 10
OS: sf -6 cil -1.25 asse 5
l'ottico che mi ha fatto le lenti a contatto (gas permeabili)
non è d'accordo con la prescrizione e mi ha fatto lenti a contatto con la seguente gradazione: OD: -7.75 e OS -6

-7.75 non potrebbe essere troppo per l'occhio destro e darmi i problemi in visione binoculare come le scrivevo? secondo il mio ottico no!!
Non so più che pesci pigliare.

(Mentre gli occhiali che porto occasionalmente e la cui prescrizione risale al 2008 hanno la seguente gradazione: OD: -7 -1.50 ASSE 5 e OS: -5.50 -2.00 ASSE 5)
[#3] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Buonasera,
invece proprio una ipercorrezione miopia può dare una visione "tremolante" forse anche quel degli oculisti è ancora eccessiva pertanto dicevo di fare una misurazione in cicloplegia. Per non parlare di quella dell'ottico, che non dovrebbe misurare la vista e tantomeno modificare la prescrizione medica, vista non solo la notevole differenza di anni di studio ma soprattutto il fine dell'attività diverso.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2006
Grazie ancora dottore.

Spero tanto che la sua ipotesi sia corretta perchè questi disturbi visivi stanno rendendo la mia vita un incubo.

Ho paura che sotto ci sia qualcosa di più grave perchè il disturbo lo ho solo guardando con entrambi gli occhi, se ne chiudo uno tutto passa e ricomincia a tremolare quando lo riapro e guardo con entrambi gli occhi.

Se un occhio è ipercorretto non dovrebbe creare problemi anche in visione monoculare?
[#5] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
non solo, l'ipercorrezione influisce anche sulla convergenza.
[#6] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2006
Quindi nel mio caso si crea un problema di convergenza?
Perché appunto singolarmente gli occhi non mi danno fastidio.
[#7] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
è una possibilità.