lasik  
 
Utente 230XXX
Buongiorno,
a luglio ho effettuato una visita oculistica per valutare la possibilità di intervento e mi è stato consigliato l'inserimento di lenti fachiche toriche, visto che mi mancavano 13,50 gradi di miopia e 2 di astigmatismo a un occhio e 12 di miopia e 2 di astigmatismo all'altro. Sono portatore di lenti a contatto morbide da più di 20 anni, e da pochi mesi non le sopporto più. Il visus era 10-10 a entrambi gli occhi, anche se le letterine dell'ultima riga come sempre con un occhio le vedevo meno bene (il destro). Oggi ho effettuato una nuova visita per essere sicuro al 100% di quello che stavo andando a fare e perché volevo che fosse sicuro che l'occhio destro (quello con cui vedevo meno bene) non fosse sottocorretto... ed è venuto fuori che la miopia è aumentata di 1 grado a entrambi gli occhi e l'astigmatismo invece è diminuito di mezzo grado. Il chirurgo ha allora corretto l'intervento che farò da qui a breve e invece di inserirmi le lenti toriche andrà a mettere delle lenti sferiche e nel caso non dovessi essere soddisfatto al 100% potrei fare poi una lasik per perfezionare tutto.
Vorrei sapere, alla luce delle vostre esperienze... tutto questo è normale? Mi dicono che probabilmente le lenti a contatto avevano "modificato" la mia cornea al punto che solo ora che le ho sospese da un bel po' tutto sta ritornando alla sua "normalità", ma sinceramente ho un po' paura di questa diversa valutazione avvenuta a così poco tempo di distanza. Per altro ora il visus all'occhio destro mi è stato classificato come di 8-10 e non più 10-10 perché ho smesso di "provare a indovinare" le ultime letterine che non vedevo alla perfezione. Dall'ottico però con le prove che fa con le varie lenti il visus del destro diventava come quello del sinistro... quindi non capisco... non bastava semplicemente correggere maggiormente l'occhio per ottenere la stessa vista a entrambi gli occhi?
Cosa ne pensate?
[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
io normalmente evito di operare per motivi refrattivi e in generale anche quando c'è la cataratta se non si scende a 6-7 decimi di vista corretta.
Se vuole togliere o abbassare la miopia ci sono interventi sulla cornea, lasik, prk, smile, meno traumatici della sostituzione del cristallino, che inoltre porta all'azzeramento dell'accomodazione per vicino. Le lac possono avere abbassato la miopia temporaneamente, in caso di progressione vera si può usare l'atropina a basse concentrazioni per il controllo della miopia.

Inoltre per sicurezza, noi prima di interventi di refrattiva, rilasciamo il passaporto biologico, per non avere sorprese in futuro.

Mi tenga aggiornato

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2004
Sinceramente non ho capito molto... lei evita di operare se non si scende a 6-7 decimi di vista corretta? E che vuol dire?
Poi, io non devo sostituire il cristallino, ma frapporre la lente in camera anteriore OLTRE al cristallino. Le mie domande erano altre... la sua mi sembra più che altro una sponsorizzazione che per altro non comprendo. Passaporto biologico??
L'intervento di introduzione di lenti fachiche che io sappia, per quello che ho potuto informarmi, si fa da 20 anni... ne sta parlando quasi come se fosse una tecnica nata ieri