Utente 408XXX
salve, sono un ragazzo di 24 anni, bisessuale. Ho avuto un rapporto orale da passivo non protetto, poche ore fa, con un tizio conosciuto in una chat (so che è una cosa sbagliata, mi sono fidato troppo). Durante il rapporto, mi stimolava l'ano con un dito, e ho sentito un piccolo graffietto (forse non lo ha fatto di proposito), alcuni minuti dopo ha "appoggiato" il suo pene, sul mio ano (senza mai entrare nel retto, non pratico anale) e questo mi ha fatto preoccupare. tornato a casa, il graffietto non era sanguinante. Ma sono molto in ansia, non conoscendo il tizio. Un altro particolare è che durante la sua eieculazione, ho tenuto le labbra serrate e non penso che mi sia entrato sperma in bocca perchè non ho percepito nessun sapore o liquido, (ho anche due capsule provvisorie), ma il suo sperma è finito un pò sugli occhi, e quando li ho aperti, li ho sentiti bruciare per pochi secondi, ma non ho rossori nè mi fanno male.
Ora ho paurissima di aver contratto l' hiv, non ci dormiro' questa notte. Ho fatto una scemenza che non ripeterò mai più, e spero che questo errore non mi costi molto. So che devo fare un test fra un mese o 90 giorni. ma quanto rischio c'è nel mio caso, di aver contratto il virus??
per favore rispondete
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
lei rischia tutte le MST con una fellatio passiva (lei ha messo la bocca? Scusi la domanda non raffinata) rischia percentualmente di più.
Anche lo schizzo di sperma negli occhi è un "valore aggiunto" al suo rischio.
Scusi la franchezza ma indorare la pillola non serve.
Io fossi in lei adesso o domattina mi recherei ad un PS, racconterei l'accaduto e prenderei in considerazione una PEP.
Ovviamente la dovrà vedere l'infettivologo reperibile.
Diversamente dovrà recarsi ad un centro per MST della sua Città, raccontare l'accaduto e procedere a uno screening delle MST.
Oppure rivolgersi ad un infettivologo di sua fiducia.
Per inciso non deve aspettare 90 gg per fare il test HIV ma solo 40gg: con i test HIV di IV generazione a 40 gg un test HIV è definitivo.
Ma lei deve escludere anche molte altre MST, tra cui la Gonorrea e la Sifilide. Compresa una infezione gonococcica degli occhi o una loro infezione da patogeni intracellulari genito - urinari. E questo non può farlo da solo.
Mi faccia sapere se vorrà.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per la sua risposta.
Siccome non sono molto esperto, potrebbe dirmi cosa sarebbe una PEP?
In questo momento mi trovo a torino per studio (non ho la residenza qui) se mi rivolgo in qualche centro, la visita sarà a pagamento?
Quante possibilità ho di aver contratto l’hiv?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve.
La PEP è l'acronimo di Profilassi Post Esposizione.
Si effettua com farmaci antiretrovirali, se il rischio è alto a discrezione dell'infettivologo che la visita in ospedale, per 28 gg.
Ovviamente per l'HIV. Entro 72 ore dall'evento a rischio e comunque il prima possibile.
La visita al P.S. le costerà il Ticket perchè non è un codice rosso.
Per accedere ad un centro per MST non conosco se occorra la impegnativa del curante, che lei può eleggere provvisoriamente per il tempo che starà lontano da casa.
Come sa la politica sanitaria è "federale".
Le possibilità sono concrete: io le consiglio il PS e la valutazione infettivologica.
Mi faccia sapere se vorrà.
Un caro saluto,
Dott. Caldarola.