Utente 466XXX

Salve a 55 giorni da un rapporto a rischio (penetrazione vaginale senza profilattico) ho fatto un test hiv combo di 4 generazione risultato negativo.

Dopo 90 e 105 giorni ho effettuato 2 autotest hiv mylan presi in farmacia, entrambi negativi.

Volevo sapere visto che sono diabetico tipo 1 e ho da 30 giorni una candidosi orale e sul pene, e nel periodo finestra ho avuto sudorazioni notturne linfonodi gonfi, febbre massimo 37.4 spossatezza, il mio diabete può aver ritardato la serioconversione o sono negativo al 100 per cento e i problemi da me citati riguardano altro?

Il diabete può ritardare una serioconversione? Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
il diabete di tipo I non ritarda la sieroconversione.
Con tutti i test che ha eseguito può essere certo di non essere HIV sieropositivo.
Eviti di eseguire altri test inutili.
La candidosi di cui parla è stata diagnosticata con un tampone balano - prepuziale o clinicamente?
E da chi? Medico curante, andrologo, infettivologo o dermatologo?
Che trattamento terapeutico sta seguendo?
Se vorrà mi potrà aggiornare.
Ma l'HIV negatività la ritenga passata in giudicato, DEFINITIVA.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, per la candida orale diagnosticata dal mio medico di base sto prendendo da 15 giorni my Costantin nistatina e compresse di candinorm, ma nessun miglioramento. Per la candida sul pene ho preso il trosyd che mi è stato prescritto dalla dermatologa e sembra essere scomparsa, ho linfonodi gonfi sotto le ascelle e sul collo, quando mando giù saliva provo fastidio. Ha volte sulla pelle sopratutto dopo la doccia mi escono macchie rosse con prurito. Volevo sapere se per la candida orale mi conviene continuare questa terapia che sembra non aver nessun risultato migliorativo, sinceramente dei test hiv mi fido solo di quello fatto in laboratorio a 55 giorni con dicitura: test hiv 4 generazione combo negativo..i test mylan della farmacia dopo 90 e 105 giorni non mi danno nessuna sicurezza.La ringrazio dottore del tempo che mi sta dedicando.
[#3] dopo  
Utente 466XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore, mi potrebbe rispondere per favore, non vedo miglioramenti per la candida orale ne per i linfonodi del collo e ascelle, devo fare un altro test hiv in laboratorio? Per la candida orale cosa posso fare, la ringrazio moltissimo, arrivederci.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
guardi, lei non ha inteso ed è bene che lo intenda, che io non sono uno psichiatra e non ambisco ad esserlo.
Non posso fare prescrizioni via web non solo perchè è vietato ma perchè sarebbe sciocco senza valutarla.
Se la sua presunta candidosi orale non risponde al Mycostatin va accertato che sia una candidosi e non patologia o altro che la simuli.
Per questo si rechi presso un Infettivologo preparato.
Se non è sicuro dei test Mylan vada in un laboratorio che le ispiri fiducia e faccia un test HIV I-II di IV generazione.
Se poi non le ispirerà fiducia neanche questo test, prenda appuntamento con un bravo Psichiatra e si faccia prescrivere una cura farmacologica per il suo disturbo.
Cordialità.
Caldarola.