Utente 451XXX
Buongiorno.
Sono in trattamento con nebivololo da qualche anno, per controllare battito cardiaco accelerato ed ipertensione primaria.
Da qualche settimana mi sveglio di notte con difficoltà a riprendere sonno. La pressione rilevata é sistematicamente attorno ai 150 / 100, ad ogli orario. Si normalizza in pochi minuti se mi alzo. Questo accade anche se faccio un pisolino di una ventina di minuti dopo pranzo.
Ad agosto ho subito un trauma facciale da caduta ma due tac e due visite neurologiche hanno escluso danni.
Non saprei cosa fare.
GRAZIE
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Deve rivedere la cura in atto, andando dal suo Cardiologo. Questi, dopo aver avuto i risultato di un monitoraggio delle 24h della pressione e del cuore, le modificherà la terapia.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per l'attenzione !
Immagino che siano mutate -dopo 5 anni dalla visita al Centro ipertensivo- le mie condizioni, e le premesse alla mia monoterapia.
Assieme al dimagrimento, accetteró il consiglio per un nuovo Holter pressorio.
Grazie !
[#3] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno,
mi sono sottoposto ad una visita presso il Centro Ipertensivo della mia città.
La cardiologa mi ha prescritto la seguente terapia: mezza pastiglia di nebivololo prima di coricarmi e una pastiglia di lercanidipina da 10 mg al risveglio.
Però, a tre giorni dall inizio della terapia, pur avendo ottenuto una media pressoria ( che misuro ogni ora ) di circa 115/77, inclusa la notte, dove risultava concentrato il problema, ho riscontrato un aumento costante e progressivo dei battiti cardiaci dopo due ore circa dall assunzione della lercadipina.
Sale fino a valori di circa 110 battiti al minuto, cosa che perdura per circa 6 ore, rendendomi nervoso.
La visita di controllo mi è stata programmata tra 4 mesi, e chiedo a Voi se devo continuare così....

GRAZIE
[#4] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, non puo' attendere 4 mesi visti i numeri di battiti registrati. Deve contattare la Cardiologa per aggiustare la terapia prescritta.
[#5] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la solerte risposta.
Domani prenderò una mezza giornata dal lavoro e contatterò la dottoressa per un aggiustamento.
Infatti non credevo possibile una terapia simile stanti così le cose..
[#6] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno, riveduta la posologia, la pressione pare ben controllata nei valori minimi e massimi. MA perdura l attestarsi su valori di circa 150/100
non appena mi metto sdraiato.
Questa cosa mi preoccupa, perché non ha orario e dipende posizione assunta...Quali esami potrei fare?

GRAZIE
[#7] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Direi di seguire la cura per una quindicina di giorni e vediamo se otteniamo un miglioramento dei valori della pressione, altrimenti la Cardiologa dovrà cambiare i farmaci.
Le auguro un sereno Natale
[#8] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Va bene. Farò così.
La ringrazio per le risposte e la cortesia.

BUONE FESTE !