Utente 195XXX
Salve, mi fu diagnosticato un lichen simplex in area genitale, eseguii la cura a base di cortisonici (pomate come clobesol, advantan e altre, secondo un iter "a scemare") e antistaminici e stetti bene per quasi un'anno. A distanza di un anno, senza che provassi un forte prurito ma più che altro solletico nella zona, ho notato la pelle nuovamente arrossata (in verità la stimolo a grattarmi un po' ce l'avevo ma ho cercato di controllarmi).
Capisco che il problema sia cronico e che va e viene ma mi stupisco dell'arrossamento NON preceduto da un forte grattamento come in passato. Ultimamente applico la pomata che mi fu prescritta per la prima cura (Clobesol) e sto bene ma dopo ogni settimana il problema si ripresenta. Posso rifare ciclicamente la cura completa che mi fu data al tempo ogni volta che si ripresenta il problema o è meglio evitare i cortisonici? Nonostante l'applicazione della pomata il cui effetto è in genere a lunga durata, oramai il problema si ripete ogni settimana... cosa posso applicare? Possono degenerare queste patologie?
Vivo sbalzi emotivi molto forti in questo periodo... sarà anche quello?

Mi preoccupa il fatto che una pomata così forte come il clobesol ormai abbia un effetto così limitato nel tempo con me.
Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Lo scorso anno è stata posta una diagnosi ben precisa, il collega le ha impostato una terapia a scalare da un cortisonico di alta potenza fino ad arrivare a un cortisonico di bassa potenza. quest'anno ha notato essenzialmente un arrossamento senza il prurito tipico del Lichen. E' possibile che si tratti solo di una dermatite irritativa, per cui sarebbe meglio che si faccia visitare, non sarebbe utile in tal caso un protocollo terapeutico come quello dato per il Lichen. Tenga presente che qualsiasi cortisonico lei usa lo deve scalare, in caso contrario ha la ripresa della malattia. Se fosse una forma irritativa basterebbe un cortisonico di media potenza puro per un paio di giorni e poi da mischiare ad una crema base riducendo progressivamente il farmaco. Il rischio di tentare è che si usano farmaci non idonei che alla fine, in caso di reale bisogno non rispondono più.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottoressa, in realtà un solletico c'era, lo conosco bene e sapevo che se avessi cominciato a grattarmi non avrei finito più e mi sono controllato.
Al momento non posso permettermi nessuna visita, ahimè. Nel caso si ripresentasse, che tipo di pomata (più blanda )posso utilizzare? Advantan (a scalare) e poi locoidon?
[#3] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Come ben sa non possiamo impostare protocolli terapeutici senza aver visitato il paziente. Le ho già dato in precedenza un consiglio, usi i due farmaci per il minor tempo possibile e poi idrati la zona con una crema base o una crema all'ossido di zinco per almeno un mese, tempo necessario affinché ci sia il rinnovamento cellulare. se usa solo il cortisone anche il più blando la lesione si riforma.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Intanto grazie ancora. Ecco, forse, spiegato perché dopo un paio di applicazioni di clobesol stavo bene e dopo una settimana, leggermente accusavo un solletico e piccolo prurito e la zona era un po' arrossata. Mi scusi per la pedanteria, ma mi sfugge qualcosa. Per "due farmaci" intende advantan e loicodon? (per poco tempo) e poi a seguire una crema a base di ossido di zinco per un mese? Seguo questa procedura? Mi scusi ma sono consapevole di essere un po' ansioso, così come ben comprendo che la terapia a distanza è complicata. Mi scusi sempre. Lungi da me servirmi della cura "fai da se'" ma non posso permettermi altro al momento, ho comunque appreso che i cortisonici per avere effetto, vanno scalati nel tempo.
Un caro saluto
[#5] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Si ha capito bene, e se vede che la zona è solo lievemente arrossata usi sempre il farmaco a minore potenza. Ovviamente a seconda del farmaco ha diversi modi di scalarlo. Nel caso del locoidon si applica 2 volte al giorno per un paio di giorni poi solo la sera poi a giorni alterni e idratare. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
bene, ho in casa Neoviderm, potrebbe eventualmente sostituire l'ossido di zinco?
[#7] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova
28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Si è una crema lenitiva contro le scottature, può andare bene.
Cordiali Saluti