test  
 
Utente 469XXX
Spett. Dott.
dopo una storia durata 3 anni, sono venuto a sapere che la persona in questione è sieropositiva, il tutto rivelato perchè ho chiesto con insistenza il perchè del suo continuo dimagrimento.
A 30 giorni dall'ultimo rapporto ho fatto in test in ospedale (l'indomani che ho saputo il suo stato) ed è risultato negativo ma, da quando ho ho eseguito il test, ho diversi sintomi che potrebbero collegarsi ad una eventuale sieropositiva, ossia, sintomi parainfluenzali, freddo, diarrea (limitata ad una scarica al giorno ma molto fluida) leggero mal di testa. Inoltre mi è successo, per due notti, di svegliarmi molto sudato anche se, probabilmente, dovuto soltanto al fatto che ero troppo coperto. ripeterò il test fra qualche settimana ma, vorrei sapere: può succedere che il test risulti negativo ma si presentano i sintomi anzidetti? questi sintomi sono sinonimi di sieropositivà? Inutile dire che ci sto impazzando, sono molto nervoso e litigo con tutto il mondo, non riesco più a concentrarmi come prima e penso ossessivamente a questa situazione.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
ripeta il test HIV di IV generazione ad almeno 40 gg dall'ultimo rapporto: se risultasse negativo o non reattivo si consideri NON HIV sieropositivo in modo DEFINITIVO
Perciò i suoi sintomi non sono riconducibili allla infezione da HIV ma ad altre cause: per esempio un evidente e percepibile stato ansioso .
Cordialità.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dott. Ripetero il test cosi come mi ha consigliato.
[#3] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
Spett Dott. Caldarola. Ho effettuato, in ambulatorio ospedaliero, il test a 47 giorni dall'ultimo evento ed è risultato negativo (test Chemiluminescenza). Mi hanno detto che si tratta di un test di IV generazione. Visto che anche questo test è negativo, posso considerarmi fuori rischio? Dopo quanti giorni è consigliabile se ripetere il test? Grazie anticipatamente
[#4] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
Spett Dott. Ho paura di aver commesso un errore nel calcolo dei giorni dell'ultimo rapporto. Mi hanno consigliato di effettuare il test hiv RNA ma non ho capito bene se sia meglio farlo quantitativo o qualitativo. Cosa mi consiglia?
[#5] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
Spett Dott. Considerato il fatto che ho commesso un errore nel calcolo dei giorni, ho effettuato il test HIV -v2 RNA real time PCR (cosi come mi ha consigliato il biologo che ha effettuato il test) il cui esito è risultato "non rilevato". Questo referto indica che è sicuro al 100% di non essere sieropositivo e quindi di aver contratto l'infezione?