Utente 123XXX
Mio figlio Alessandro di 3 anni ha una piccola ciste sulla nuca dalla nascita. Essa da esame ecografico ha dato il seguente esito:
"L'esame odierno, confrontato con il precedente eseguito in data 8/1/2004 non fa rilevare sostanziali modificazioni. In particolare: tuttora apprezzabile in regione nucale sulla linea mediana, nei piani sottocutanei formazione ovalare ipoecogena con maggiore asse trasversale di 7 mm e anteroposteriore di circa 5 mm. immodificata rispetto a precedente controllo."
Problema: il bambino soffre di periodici mal di testa intensi concomitanti a ingrossamento della cisti e in qualche caso a fuoriuscita di siero giallino.
Domanda: l'eventuale intervento chirurgico è risolutivo? Quale tecnica suggerite?
I medici fino ad ora consultati (4) non hanno mai affrontato un caso uguale in quanto a posizione della cisti (sulla nuca). La posizione è piuttosto delicata anche se non risultano infiltrazioni (sembra) nella colonna vertebrale. Avete affrontato qualche caso simile??
Sarebbe per me il massimo parlare con un medico che ha già affrontato e risolto un caso simile. - Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro signore La neoformazione è sottocutanea,l'asportazione chirurgica non dovrà aprofondirsi oltre,ciò significa che l'asportazione è semplice.Si affidi tranquillamente al chirurgo.
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Ajovalasit
20% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Sono d'accordo con il collega D'Oriano, è sottocutanea necessita di asportazione chirurgica.
[#3] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
In riferimento alla precedente segnalazione del 2 aprile 2006 vorrei comunicare che Alessandro è stato operato il 17 Ottobre 2006 nel reparto di neurochirurgia di borgo trento-Verona per l'asportazione della cisti che si è rivelata (dopo risonanza magnetica) un seno dermico o dermoide che raggiungeva il midollo spinale in posizione C1-C2.
Il bambino ha rischiato una meningite acuta in quanto si è accertato che il mal di testa era generato dall'infiammazione della cisti che raggiungeva il midollo.
Consiglio quindi di accertare sempre quanto queste cisti si approfondiscono per evitare brutte sorprese in caso di intervento chirurgico superficiale. Meglio sempre sentire anche il parere di un neurochirurgo.
Oggi, a 6 mesi dall'intervento il bambino sta molto bene.
Grazie a tutti