Utente 950XXX
Salve vorrei, se possibile, delucidazioni, o almeno un parere, sul quesito che vado a porre. Grazie.

Ho avuto un rapporto sessuale non protetto, se così può definirsi (e mi spiego subito), con la mia ragazza il 19° giorno del suo ciclo (da precisare che ha cicli irregolari, da 26 a 42 giorni,con cicli lunghi soprattutto in presenza di situazioni emotive particolari, come quelle dell'ultimo mese). Dicevo "rapporto sessuale non protetto" in quanto in realtà è avvenuta una penetrazione "parziale" poichè in questa occasione probabilmente nessuno dei 2 era ben lubrificato...quindi dopo vari tentativi "parziali", provando lei dolore, abbiamo desistito.
Quindi non c'è stata eiaculazione, nè durante, ne dopo, nemmeno esternamente..Il "dubbio" è sorto perchè:
-lei è al 39° giorno di ciclo ed ancora non ha avuto mestruazioni;
-il liquido "lubrificante" (per la verità mi sembrava piuttosto scarso quella sera) che comunque potrebbe essere venuto a contatto con il primo tratto della sua vagina.Ovvero pur non essendo giunto ad eiaculare nè prima nè dopo, vi è la possibilità che sia presente qualche spermatozoo in esso?
Grazie.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

purtroppo non possiamo mai escludere la presenza di spermatozoi, anche se in numero scarso, nel liquido pre-eiaculatorio.
Quindi i dubbi rimangono....

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#2] dopo  
Utente 950XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sollecita risposta.
A tutt'oggi, al 42° giorno dalla precedente mestruazione ed al 23° giorno dall'ultimo rapporto "a rischio",ancora non si sono ripresentate, ma proprio oggi la mia ragazza ha effettuato un test di gravidanza (mi sembra ClearBlue),acquistato in farmacia,che è risultato negativo. Peraltro lei dice che adesso ha i sintomi che di solito le preannunciano le mestruazioni. Certo che il ritardo comincia a farsi notevole, ma il mese è stato particolarmente stressante, con un cambiamento dei ritmi di vita, per lei.
Crede sia il caso di aspettare qualche giorno, prima di fare eventualmente qualcos'altro?

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Credo che sarebbe opportuno sentire un ginecologo, magari anche dei nostri forum, ed eventualmente iniziare un programma contraccettivo
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

calma e sangue freddo, ma, se le mestruazione non vengono, seguite il consiglio del collega Cavallini.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 950XXX

Iscritto dal 2008
Credo aspetteremo 3-4 giorni..poi ci rivolgeremo ad un ginecologo.
Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Utente 950XXX

Iscritto dal 2008
...arrivate le mestruazioni al 45-46° giorno del ciclo...
Cmq ancora grazie.

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene! Attenzione per il futuro!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Consiglio a questo punto visto lo scampat o pericolo un programma contraccettivo in modo da non arrivare ogni volta con l' anima fra i denti.