Utente 359XXX
Sono un ragazzo di 20 anni che si è avvicinato da non molto al mondo del bodybuilding e delle discipline sportive associabili ad esso, dopo aver letto i 68kg sulla bilancia per 195 cm ho deciso che era il momento di cambiare vita e di dedicare un po di attenzioni a me stesso. Premetto che non faccio nè tollero l'uso di sostanze dopanti. Allenandomi frequentemente e con un certo livello di intensita (2h di sollevamento pesi 5 giorni a settimana) a parer mio è fondamentale seguire una dieta corretta e ponderata al fabbisogno calorico, di macronutrienti e di micronutrienti. I valori attuali che sto seguendo superano le 3000 calorie giornaliere e intorno al 1.6g di proteine per kg di peso corporeo. A parte lo sport conduco una vita sedentaria (studio medicina, se tutto va bene tra qualche anno saremo colleghi :) ). Faccio il possibile per nutrirmi nel modo corretto con frutta, verdure, carni bianche, fibre ect ect, le proteine totali che mangio derivano solo in minima parti da carni rosse. Integro se necessario al massimo 30g di proteine in povere al giorno, ho provato a fare uso anche di altri integratori ma avendomi dato qualche leggero fastidio ho preferito sospenderli, per esempio durante l uso di creatina 1,5/3g al giorno le urine avevano cambiato il loro aspetto "normale" passando da un salutare giallo chiaro cristallino a qualche gradazione piu scura e leggermente opaca. Vorrei porvi delle domande che si chiedono tanti ragazzi della mia età che praticano questo sport, personalmente preferisco farle a medici che hanno una conoscenza del corpo umano decisamente superiore a quella di personal trainer delle palestre e compagnia bella:
1 per un aumento della massa muscolare sono necessarie così tante proteine? (>1.6g al giorno)
2 l utilizzo di proteine del siero del latte ha qualche effetto collaterale? in particolar modo a livello renale. Ho sentito parlare del fatto che se il soggetto ha malattie o disagi ai reni deve evitare una dieta proteica tuttavia in soggetti sani e attivi una dieta molto proteica non ha controindicazioni. Mi è sorto questo dubbio dopo quel cambiamento nell aspetto delle urine di cui ho parlato in precedenza, mi è sembrato molto una sorta di avvertimento e invito a lasciar perdere certi integratori e quindi il dubbio si è esteso anche alle proteine del siero del latte che fino a questo momento ho reputato "sicure". Ovviamente per dieta proteica si intende trarre le proteine da alimenti sani e non esclusivamente da fiorentine al sangue o integratori :)
3 è possibile sviluppare un danno renale a causa di un eccesso di proteine? (considerando quanto detto in precedenza su alimentazione pulita sport ect ect)
Magari vi sembrerà eccessiva tutta questa attenzione nel valutare il rapporto tra alimentazione e benessere renale ma in primo luogo ci tengo alla mia salute e in secondo luogo può essere molto interessante sapere anche il parere di un medico per quelli che si trovano nella mia situazione.
Grazie dell'attenzione :)
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregio Utente,
in generale noi nefrologi guardiamo con sospetto ad approcci dietetici che prevedano un uso così marcato di proteine. L'organizzazione mondiale della sanità consiglia a tutti di non superare 1 g/Kg di proteine e sinceramente non condivido l'utilizzo di un eccesso di proteine per una "fantomatica" azione coadiuvante sulla crescita muscolare (ricorda sempre di fidarti di Linee Guida e meno di allenatori e presunti esperti)...comunque in generale,sappiamo che un consumo eccessivo di proteine determina un'iperfiltrazione a livello renale o più semplicemente un iperlavoro.Ti consiglio solo se possibile,di idratarti adeguatamente con non meno di 2 litri di acqua al giorno,augurandomi che la fase "proteica" passi presto.
Un caro saluto
RL
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Mi sto gia impegnando a bere non meno di 2 L di acqua al giorno, anche se quando mi alleno ne bevo anche di più. Grazie del consulto!