Utente 375XXX
Buonasera,
Avrei una domanda da farvi per quanto riguarda l'assunzione di Chirofert ( od integratori simili).

Prima vi spiego la mia situazione in breve....
L'anno scorso ho scoperto di soffrire di ovaio micorpolicistico che, a detta del ginecologo, è sicuramente dovuto dal mio sovrappeso e dalla mia vita che era divenuta un pò troppo sedentaria.
Mi fu prescritta la pillola "Drosurelle" che ho assunto per 6/7 mesi, ma che dovetti interrompere a causa dei forti effetti indesiderati che mi stava provocando quali mal di testa giornaliero, nausea e repentini sbalzi umorali.
Dopo soli 6/7 mesi di pillola la mia situazione era più che migliorata tanto che nell'ultima visita sembrava non ci fossero più cisti.
Intatto avevo inziato anche a condurre uno stile alimentare ben diverso, affidandomi ad una dietologa.

Purtroppo però ecco che dopo soli 2 mesi dall'interruzione ritornarno i campannelli d'allarme iniziali, quali peluria sul petto e brufoli, anche se in maniera molto più lieve.

Venendo al punto della domanda, praticamente da gennaio io ed il mio compagno abbiamo deciso di cercare la mia prima gravidanza, per il momento senza successo e, confrontandomi con molte donne che hanno avuto od hanno la mia stessa situazione, ho sentito molto parlare dell'integratore CHIROFERT che abbina inositolo e acido folico (quest'ultimo lo stavo già assumendo con folidex)

Facendo svariate ricerche ho scoperto i benefici di CHIROFERT su donne con ovaio policistico che sono alla ricerca della gravidanza.

Quindi vorrei sapere da voi cosa ne pensate su questo integratore e quale dosaggio è consigliabile prendere.
Oppure, in base alle mie problematiche, mi consigliereste qualcos' altro?

Sono a chiederlo a voi perché purtroppo il mio ginecologo non tornerà prima della fine del mese e sono sinceramente molto curiosa (e forse frettolosa) nel saperne di più.

Per ora vi ringrazio infinitamente
e vi auguro una buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il MYO -INOSITOLO e il D-chiro inostolo sono molecole naturali senza effetti collaterali , adottate per chi non vuole e non può assumere estroprogestinici( pillola,anello e cerotto) e hanno a volte risultati identici nel trattamento della Sindrome dell'Ovaio policistico (non è il suo caso ) e anche nell'ovaio multifollicolare .
In questi casi è importante valutare l'ovulazione con monitoraggio ecografico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Gent.mo Dott. Blasi,
innanzitutto grazie per la sua risposta.
Quindi lei mi consiglierebbe integratori simili?

Premetto (e mi scuso per non averlo scritto nel consulto iniziale) che ho un ciclo regolare del quale sto monitorando l'ovulazione (anch'essa regolare).
Inoltre, dai risultati degli esami ormonali, risulta tutto funzionare in maniera perfetta, ragione per la quale il ginecologo mi ha ripetuto più volte che le cisti ovariche nel mio caso sono dovute soltanto da un fatto alimentare (e dallo stile di vita sedentario).

Vorrei provare questo CHIROFERT, lei mi consiglia di aspettare fine mese e valutarne la possibilità con il mio ginecologo? O potrei già iniziare ad assumerlo?

Mi scuso se mi sono forse dilungata troppo, ma spesso vengo colta dalla paura che la mia condizione possa influire troppo negativamente sulla ricerca della gravidanza, quindi (magari sbagliando) cerco sempre più consigli possibili, da campane diverse.

Grazie ancora per la sua cortesia.
Le auguro una buona serarta