Utente 485XXX
Buongiorno
Ho 38 anni . A luglio 2017 ho battuto la testa cadendo dallo scooter. Mi hanno ricoverato una notte con trauma cranico e piccola emorragia ma il giorno dopo ripetuta la tac mi hanno dimesso dicendomi che era tutto ok . La sera prima che mi dimettessero, in ospedale ho mangiato un pacco intero di biscotti da li ho iniziato ad avvertire un Po di nausea poi mal di testa. Davo la colpa ai biscotti. Quando uscivo dall' ospedale avevo leggera fotofobia e mal di testa e nausea avvertendo il classico dolore ai lati del collo da colpo di frusta passato in 24 ore. Questo malessere generale di mal di testa nausea e stato febbrile con occhi stanchi mi ha accompagnato per una quindicina di giorni. Ho fatto una seduta dal chiropratico e non so se per caso o meno il giorno dopo stavo bene. Ho ripreso a nuotare in piscina. Ho iniziato ad usare un collirio antistaminico . Sono stato bene da luglio a ottobre . Per una settimana mi é venuto l angolo esterno dell occhio sinistro rosso e mi é durato un Po. Indolore . Un giorno mi sveglio di nuovo in quello starò di prima con gli occhi gonfisssimi . Ho fatto gastroscopia e visita dal gastroenterologo per nausea ma tutto ok .dalla gastro , passandomi dal naso vedono muco schiumoso nel seno e mi consigliano un otorino . Anch egli vede quel muco ancora lì e mi prescrive una tac massiccio facciale per escludere sinusite . L anno scorso sono stato operato di setto nasale da li in poi i raffreddori sono meno violenti ma non scaricano e seguono episodi di catarro nei bronchi per qualche giorno . Esito : nessuna sinusite. Dice che il suo compito è finito . Desiste lo stomaco ma persiste uno stato catartico sugli occhi . Gonfi stanchi e molto segnati. Dopo una birra sembrava di averne bevute 10 . Mi rivolgo ad un oculista il quale mi mi diagnostica una blefarite e mi modifica gli occhiali. Mi da una cura di un mese con gocce senza risultato e mi demanda ad una sua collega . Anche lei altra cura senza risultato. Solo un Po meno gonfiore a detta sua. La lacrimazione era sempre molto scarsa. Mi avrebbe voluto fare la luce pulsata ma essendo molto costosa non me la sentivo di fare una cura senza che il medico mi avesse ipotizzato una causa . Cambio oculista il quale mi dice che non è nemmeno propriamente una blefarite. Di mettere gocce è stare tranquillo. Dopo un mese ancora in questo stato sento un nuovo oculista . Mi dice che si ho una scarsa lacrimazione ma problemi di retina glaucoma pressione ettcc non ce ne sono che l occhio è sano di rivolgermi in un altro campo e capire cosa mi stava dando fastidio. Ho fatto anche vaccino agli acari in capsule niente . Intolleranze soltanto latticini come sempre. Poi faccio colonscopia. Tutto ok . Tiroide ok . Però trovano una candida intestinale. Fino a luglio avevo fatto cura antibiotica inutile per enterocco fecslis di 63 augmentin dell' urologo . Poi me l ha curato un infettivologia con 7 neofuradantin. Potrebbe essere colpa di tutti quegli antibiotici ?
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
16% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

l'uso prolungato di antibiotici può in effetti favorire l'insorgenza di infezioni opportunistiche da funghi (Come la candida).

Dal corteo di sintomi che Lei ha descritto, non credo siano tutti legati fra loro.
Certamente è importante mantenere una dieta bilanciata ed una corretta idratazione sistemica per favorire una lacrimazione corretta.

Occorre capire cosa le è stata diagnosticata: blefarite, allergica o sindrome dell'occhio secco.

con ogni cordialità
[#2] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2018
Soltanto i primi due oculisti hanno parlato di blefarite non specificando di che tipo .Gli ultimi due hanno parlato di semplice edema palpebrale ma non proprio blefarite Oggi un nuovo fisioterapista ha detto che secondo lui i sintomi che ho avuto alternati o simultanei di nausea mal di testa occhi gonfi ettcc siano legati assolutamente alle cervicali. Sto iniziando un percorso con lui.
Grazie per la risposta cmq dottore.