Utente 359XXX
Buonasera dottori. Ho un problema col mio attuale ragazzo. Stiamo insieme da 5 mesi e i primi mesi ci siamo visti tutti i giorni ed andava tutto bene..lui era un ex obeso e da quando sta con me è ingrassato di nuovo e dice che ogni giorno si alza con una terribile angoscia e tantissima fame e mangia ovviamente...questa cosa lo sta facendo deprimere tantissimo...non ha voglia di allenarsi uscire con gli amici insomma non ha voglia di fare niente e mi sta allontanando anche a me..si fa sentire pochissimo ogni vokta vhe lo chiamo mi risponde male mi incolpa per tutto...io non capisco più se voglia stare con me o no perché non ha voglia di fare niente..ora ha iniziato ad andare dalla psicologa però io ho ancora la sensazione che sia distaccato da me e non so come comportarmi..questa situazione si può risolvere o porterà inevitabilmente alla rottura della relazione? Io come dovrei relazionarmi con lui visto le sue reazioni?Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile ragazza se parliamo di depressione allora l'atteggiamento del suo ragazzo può essere dovuto a questo. lei deve solo avere pazienza. Purtroppo sono i sintomi del problema.
saluti
[#2] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Lo so dottore che si tratta di depressione ma voglio capire com è possibile che dice di amarmi che si secca uscire per vederci per farci una passeggiata. ..e poi non pensa che con questo suo atteggiamento rovina il rapporto con me? Sembra che non gli interessa più quello che penso io ..e poi lui è sempre stato solare socievole non mi capacito come di punto in bianco è un altra persona..non capisco se fa così perché ha perso interesse per tutto o perché non mi vuole più
[#3] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gentili dottori riscrivo per un ulteriore consulto. Ieri ho preso la decisione di lasciare il mio ragazzo per vedere se questa cosa gli dava diciamo una scossa per reagire alla depressione...ma niente...mi ha solo detto che gli dispiace che sono stata male ma lui non sa quanto tempo ci rimetterà a riprendersi e basta..non ha tentato di reagire riattivarsi per me cioè ha preferito che ci lasciassimo piuttosto che dire va bene reagiro mi comportero come prima niente...ci siamo lasciati così io sono allibita..può la depressione portare a non provare neanche la voglia di starr con la partner o comunque di riprendermi nel mio caso? Quando non era depresso faceva di tutto per chiarire veniva persino sotto casa mia ora invece si è lasciato completamente andare...è ingrassato ancora di più sta arrivando penso all obesità...ed è sempre coricato...io non so più come tirarlo fuori da questa situazione. Mi sentivo come un peso per lui perché oltre a non parlare dei suoi problemi quando dovevamo vederci sembrava quasi un dovere l uscita con me...io non so se davvero la depressione possa causare questo totale disinteresse oppure è lui che non mi ama più ma non vuole dirmelo. Attendo con ansia una vostra risposta
[#4] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera dottori vorrei un cknsulto perché ho molti pensieri che mi ossessionano...siccome il mio ragazzo non parla mai dei suoi problemi con nessuno... è depresso e si chiude con tutti.io mi sono confidata con le moe cugine perché non so cosa gli sia preso..ma ora ho l ossessione che loro parlino lui lo venga a sapere e perderò la sua fiducia per sempre..però io avevo bisogno di parlare con qualcuno ma ora i sensi di colpa mi stanno logorando e i pensieri ossessivi che lui lo possa sapere pure...mi sento anche cattiva pur sapendo che non l ho fatto per male ma perché non sapevo con chi parlare
[#5] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

la malattia mette alla prova non solo chi ne soffre, ma anche le persone più vicine affettivamente.

Già il Collega in #1 Le diceva che i coportamenti del Suo (ex) ragazzo sono i sintomi del problema.
Ma per comprendere meglio avrebbe potuto chiedere aiuto ad es. alla Psicologa del Consultorio.

Le allego due tra i molti consulti per certi versi simili al Suo, per farLe comprendere meglio quanto sopra:
- Fidanzato in depressione - 21.08.2012 | MEDICITALIA.it
http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/299926-fidanzato_in_depressione.html
- Fidanzato depresso mi allontana - 21.12.2017 | MEDICITALIA.it http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/602132-fidanzato_depresso_mi_allontana.html
da cui si comprende come sia difficile anche la Sua situazione.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
[#6] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottoressa io credo che il mio ex ragazzo sia caduto in questa depressoone perché è diventato qiasi obeso come lo era un tempo...quando è nervoso mangia on contonuazione e non roesce a smettere e di questo ne è consapevole...credo abbia dei problemi con l alimentazione..ultimamente mi incolpava a me per ogni minimp sbaglio che facevo e io non ce la facevo più a sentirmi responsabile del suo disagio.. indubbiamente io ho fatto i miei errori..ovvero sono stata morbosamente attaccata a lui ero gelosissoma ecc però sono anche cambiata per lui e lui questo cambiamento l ha visto come una forzatura da parte mia non l ha visto come un qualcosa che ho fatto per fare andare bene la relazione..e mi incolpa pure del fatto che sono "migliorata" per lui...tutto questo mi sembra assurdo...ha attribuito questo suo problema a me dicendo che se si è ridotto così la colpa è solo mia che l ho stressato..ma a me sembra impossibile che io possa averlo fatto ongrassare a tal punto di portarlo a questi livelli..non ci credo..mi sembra una cattiveria addossare la colpa della sua depressione a me anche perché lui sa che sono molto fragile e che mi sento in colpa per tutto quindi credo l abbia fatto apposta per allontanarmi..poi ultimamente era diventato eccessivamente geloso ogni cosa la vedeva negativamente..anche se mettevo una maglietta scollata diceva che lo facevo per farmi vedere da altri ragazzi perché lo volevo tradire oppure controllava il mio telefono pur non avendo niente da nascondere..io non so se veramente possa essere stata io la causa di questo suo disagio ma mi pare assurdo perché tutte le coppie hanno problemi...mi accusa per tutto..tutti i suoi problemi per lui sono stati causati da me quando invece io so tramite amici che lui quando ingrassava così tanto si allontanava da tutti e lui nega questa cosa dice che è la prima volta che gli succede e non è così. .lui ingrassava e dimagriva sempre e io in questo non centro niente. Spero comunque se me lo potete confermare che io non sia stata davvero la causa.
[#7] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

forse ha letto frettolosamente gli articoli consigliatiLe?
[#8] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Si li ho letti meglio adesso dottoressa...però io credo di aver sbagliato nella coppia perché mi piaceva uscire ogni goorno con lui ma sembra cbe ad un certo punto questa cosa gli sia peaata troppo a tal punto di comi coare ad essere freddo e allontanarmi..non so se possa definirsi colpa il fatto di volerlo vedere spesso però dice e vede cose in me che io non ho mai detto e fatto...e la scorsa settimana per spronarlo a reagire purtroppo ho deciso di lasciarlo..ma questo ha peggiorato definitivamente la situazione e ormai non ne vuole sapere più niente di me...so di aver sbagliato ma l ho fatto in buona fede...purtroppo lui l ha visto come un abbandono..perché aveva detto che io dovevo stargli accanto anche se lui non aveva voglia di vedermi e sentirmi...ma io l avevo lasciato anche perché mi stavo sentendo un peso per lui e questa cosa si percepiva e non me ne sono accorta solo io ma anche le mie sorelle...ora non mi vuole perdonare anzi è arrabbiatissimo con me sembra addirittura che mi odia...io ho sbagliato ma non pensavo potesse arrivare ad essere così cattivo con me...io non credo di meritare tutto questo e mi sono nuovamente allontanata perché sembrava che ero diventata una valvola di sfogo e io non ci sto a questa cosa...tiene troppo rancore per qualunque sbaglio fanno le persone e non parla mai con nessuno si tiene tutto dentro e poi all improvviso scoppia di rabbia per un niente. Penso che ormai non mi perdonerà più. Dovrei farmene una colpa?
[#9] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gentili dpttori secondo voi c'è una minima possibilità che dopo che il ragazzo guarisce torno a stare insieme a me? Io jon mi capacito do qiesto suo cambiamento... pottei proporgi do rimanere amici e intanto tenerci in contatto? O sarebbe controproduttivo? Attendo con ansia una vostra risposta
[#10] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

noi non utilizziamo la sfera di cristallo per predire il futuro,
e dunque non sappiamo rispondere alla Sua domanda: "..c'è una minima possibilità che dopo che il ragazzo guarisce torno a stare insieme a me?.."

Agisca dunque come è più consono al Suo sentire, e non sulla base di ragionamenti o di convenienze.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
[#11] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottoressa la aggiorno per dirle che oggi il mio ragazzo ha detto finalmente la verità ovvero che non ho nessuna colpa per quanto riguarda il suo problema..è andato dalla psicologa e sono giunti alla conclusione che lui in queste condizioni non può pensare a stare con un altra persona ma prima di tutto deve pensare a sé stesso...inoltre lui fa l errore di annullarsi totalmente per far felici gli altri..e lui dice che a me è come se mi avesse dato il 100% mentre io il 10% di affetto...anche se secondo me non è vero ma è solo un suo eccessivo bisogno di affetto come ce l ho pure io...quindi dice che mi ama ma che è meglio che sta da solo perché tra di noi non potrebbe funzionare...dunque io gli ho chiesto se con i suoi amici si sente bene ed è a suo agio e mi ha risposto di no che è ugualmente triste..quindi il problema non è solo con me ma anche con gli altri..è come se volesse tanto affetto ma nello stesso tempo vuole respingere le persone che ama..parlando della mia ansia che ho avuto io i primi mesi della nostra relazione quando andava tutto bene la dottoressa ha imputato questo fatto alla depressione che ha avuto suo madre quando lui era piccolo quando non gli dava attenzioni e questo vuoto lo colmava col cibo..inoltre la dottoressa ha sostenuto che non è stato un caso che lui si è fidanzato con me perché vedendomi
una persona ansiosa e ogni tanto triste e depressa nella sua mente scatta il meccanismo di aiutarmi cosa che avrebbe voluto fare con la madre in passato e quindi lui riesce a rapportarsi o kmq a innamorarsi solo nel momento in cui vede una persona bisognosa di aiuto..questo spiegherebbe il motivo per cui nel momento in cui io sono diventata più forte e ho accantonato tutti i miei problemi per lui lui ha perso interesse per me..ovviamente questo suo atteggiamento non è sano perché non può innamorarsi solo di persone problematiche per ripetere lo schema passato. Dice che quindi le cose tra noi non potranno funzionare e anche se mi ama è meglio non stare insieme..ora io provo ancora qualcosa per lui quindi mi domando cosa potrei fare per stargli accanto lo stesso? Io non voglio chiudere così solo per questo problema voglio cercare di fargli capire che la nostra relazione può andare lo stesso avanti ma come posso farglielo capire? Perché pensa che non sono adatta a lui? Perché si è annullato totalmente per me in tutti questi mesi fino a scoppiare e a deprimersi? Lui vuole che io sia felice e lui dice che non mi può dare ciò di cui io ho bisogno perché prima deve risolvere i suoi problemi...ora non so come devo vedere la cosa...come una scusa per chiudere perché non prova niente per me? E poi perché tutto di punto in bianco quando prima sembrava che usciva pazzo per me? Non capisco proprio cosa possa essergli successo..e soprattutto sapendo di avere questo problema perché ha deciso di fidanzarsi presentarmi alla sua famiglia ecc? Sto molto male e sono in ansia
[#12] dopo  
Dr. Carla Maria Brunialti
40% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

quanto diagnosticato dalla Psicologa è plausibile, eppure Lei si chiede ancora:
"..io provo ancora qualcosa per lui quindi mi domando cosa potrei fare per stargli accanto lo stesso? Io non voglio chiudere così SOLO per questo problema.."
Le maiuscole le ho messe io per evidenziare che la depressione - se tale è stata la diagnosi - è una vera e propria malattia, non un ..."solo".

Ma ciò era spiegato a chiare lettere anche negli articoli.
Evidentemente Lei ha difficoltà ad accettarlo.
Ora sta a Lei prendersi del tempo di calma per riflettere e - forse - accettare la chiusura della relazione.

Saluti cordiali.
Carlamaria Brunialti
[#13] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dotroeessa io non so se gli ha doagnosticato la depreasione perché questo lui non me l ha detto...però la dottoressa le ba co sogliato che non può avere una relazione perché non è nelle co dizioni di sostenerla perché adesso deve pensare solo a se stesso e quello che vuole lui..ma io non riesco a capire una cosa. Se una persona è depressa ok che non vuole uscire o comunque si forza ad uscire se non vuole lavorare o fare altro ok ma come è possibile che dice di amarmi ma non può andare avanti con me? Cioè preferisce perdermi anche se mi ama? Io non ce la farei a perdere una persona che amo e penso di conseguenza che forse non è vero amore. Non credo la depressione possa togliere l amore nei confronti delle persone che hai accanto o comunque che dice di amare..io non ci credo che lui vuole essere abbandonato non penso proprio..avevo pure proposto di vederci ugualmente anche se non stiamo insieme per fargli capire che io ci sono lo stesso...anche se ho paura di soffrire perché ho paura che si possa innamorare di un altra persona visto gli errori che dice che ho fatto in passato... cosa dovrei fare? Chiedergli di vederci ugualmente anche se non stiamo insieme stando con la speranza che tutto torni come prima? Oppure scomparire e chiuedere definitivamente? È una cosa che si può risolvere la depressione? E poi perché mi dice che staremmo male tutti e 2 e che non siamo fatti l uno per l altra? Lo dice perché è depresso e vede tutto negativo compresa me oppure perché pensa che non sono io la ragazza per lui? Non capisco più niente...non capisco la depressione come possa fare finire un rapporto nonostante lui dice che mi ama..è tutto assurdo per me
[#14] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Il compito dello psicologo non è quello di sostituirsi alla persona nelle scelte personali, specialmente riguardano le relazioni affettive.
Inoltre la ricerca scientifica ha dimostrato che il disagio individuale ha maggiori possibilità di essere affrontato in modo efficace se c'è il sostegno di un partner.
Quindi sono in totale disaccordo con l'approccio del collega, anche perché alimenta nel suo ragazzo la convinzione di essere "malato" e inadeguato ad assumersi la responsabilità delle sue scelte, in altre parole la direzione contraria ad un processo di empowerment (recupero del potere personale).
[#15] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Lo so dottoressa ma ormai lui imputa tutto a me...mi ha fatto anche queata domanda: se tu hai vissuto un periodo difficile lo vorresti rivivere? E per me è così mi ha detto...qui di per lui stare con me è stato così srressante che ancbe se mi ama capisce che siamo incompatibili...ora non so se tentare in tutti i modi di riconquistarlo farmi vedere diversa oppure se non ne vuole sapere proprio niente e chiudo...non so dottoeessa sono co fusa
[#16] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Le relazioni di coppia si costruiscono in due se lui si tira indietro non credo che da sola possa fare molto, se non ribadire il suo desideri di stargli accanto.
Se davvero si metterà in discussione nel percorso terapeutico rivaluterà anche queste convinzioni.
[#17] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Oggi l ho rivisto gli ho chiesto di uscire e parlando ho capito che per me prova qualcosa ma dice che non riesce a sostenere una relazione...dice che non vuole essere egoista e dirmi di aspettarlo finché guarisce perché non sa quando guarirà. ..quindi mi ha detto di farmi la mia vita intanto...però io credo che ormai sia finita per sempre...perche non penso che se guarisce tra un anno tornerà da me perché tra un anno mi avrà ormai dimenticata..credo cercherà un altra ragazza...questa cosa mi delude moltissimo non so il motivo...dice che non può pensare per 2 persone ora come ora può pensare solo a sé stesso e che non ha la forza di sprecare energie anche per me uscendo ecc. Ma io penso tutte le coppie in cui una persona cade in depeessione si lascia?
[#18] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
A volte la sofferenza ci induce a chiuderci in noi stessi e a non permettere all'altro di entrare in relazione con noi.
Una relazione di coppia si costruisce in due, quindi a questo punto non può far altro che rispettare la sua scelta, quello che accadrà in futuro non possiamo prevederlo.
[#19] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Ok dottoressa la ringrazoo delle consoglio... oggi sono andata dalla mia psicologa e ha detto ghe oltre alla depressoone ha un problema affettivo non ricordo il termine esatto ma comunque dice ci sia un fondo lieve di bipolarismo...io sono scioccata perché sono stata 5 anni con un narcisista bipolare e non era affatto come lui...ma dice la dottoressa che questi sono degli epifenomeni ma non so cosa vuol dire anche se me l ha spiegato...comunque anche lei ha ribadito che questa non era una relazione sana perché lui si "innamora" solo di chi ha problemi per cercare di "salvarlo" quindi è lui che deve cambiare non io...purtroppo credo sia meglio non contattarlo più anche perché dice la dottoressa che chi è depresso non vuole bene nessuno perché non vuole bene sé stesso....quindi meglio tagliare...spero di razionalizzare e farmene una ragione..grazie per la pazienza dottori.
[#20] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottori volevo agggiornarvi sulla situazione. Il mio ex dice che senza di me si sta ripeendendo e che è pure meno depresso...nel senso che non ha più la fame nervosa di prima riesce a fare altre cpse allenarso dieta ecc...qiindi in povhw parole la causa della depressione ero io che gli toglievo tutte le energie perché doveva pensare sia a me che a lui e questo non era possibile per lui... quindi anche se prova qualcosa per me non mi vede più come la persona con cui costruire una relazione quindi in futuro non pensa mi ri contattera...ora a me questa cosa mi sta facendo cadere in depressione non riesco a mangiare a dormire e a uscire mi sento una persona schifosa. Non posso più riprendere la relazione con lui
[#21] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Ultimamente è come se stessi elemosinando il suo amore e a lui questa cosa l ha fatto arrabbiare moltissimo...perche ha detto se io da solo sto bene tu perché continui a cercarmi per farmi capire che stai make senza di me? Cosi pii lui si sente in colpa e sta più male e mi ha preso per un egoista...e oggi sembra che mi odia...io vorrei riconquistarlo ma sembra che non ne vuole sapere di me. Ma io non mi rassegno perché lui ci tiene a me quando mi vede quando mi abbraccia quando vuole avere rapporti con me lo sento che prova qualcosa e lui l ha ammesso ma non vuole tornare...perché con me soffrirebbe..non so cosa fare sto male non voglio più uscire non dormo e non mangio
[#22] dopo  
Dr. Marco Arrigo
24% attività
12% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Cara Ragazza,
ho letto tutti i suoi interventi.
La mia impressione è, in un primo momento, lei abbia cercato (forse in preda alla paura di perdere la relazione) di tappare ogni falla possibile di questo rapporto pensando e ripensando alle possibili cause della crisi con questo ragazzo.

Sembrerebbe però che, al di là di ciò che può fare lei, il suo partner abbia deciso di allontanarsi da lei.

Sull'agire altrui non si può ovviamente lavorare in quanto ognuno è libero di agire come meglio crede, ritengo però che le potrebbe essere utile affrontare con la sua psicologa questo senso di angoscia che la sta pervadendo a seguito della consapevolezza che questo rapporto non potrà tornare più come prima.
[#23] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Io non riesco a rassegnarmi perché quando ci vediamo si vede che non mi roesce a stare lontano...ma allora perché ha tutta questa rabbia nei miei confronto? Perché attribuisce la causa del suo male a me? E quando non era fodanzato la attrobuiva alla madre e alla sorella..allora io penso che forse non sono io il problema ma è lui che si è convinto che sono io e questa cosa non gliela riesco a togliere dalla testa per questo non mi rassegno
[#24] dopo  
Dr. Marco Arrigo
24% attività
12% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Lei sta cercando in ogni modo di far cambiare idea al suo ex partner, quello che però tralascia in tutto questo è il logoramento a cui la sta portando tutto questo ed anche la non accettazione che sulle decisioni altrui non possiamo avere controllo.
[#25] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dottore so che mi sto logorando però io voglio almeno capire il perché di tutto questo e poi forse me ne farò una ragione. Tutta queata rabbia che ha nei miei confronti non so a cosa è dovuta io non lo capisco. Ok era depresso ma perché dare la colpa di questa "malattia" a me? Ad arrivare al punto di non volermi più vedere?
[#26] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Non si tratta di capire il perché ma di rimandare al suo partner la necessità di assumersi la responsabilità del suo benessere anziché colpevolizzare l'altro oltre ad affrontare con un aiuto qualificato l'ambivalenza che attualmente caratterizza il suo modo di rivolgersi a lei.
[#27] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dottoressa un altra cosa strana che non ho mai capito...li diceva che se lo abbracciavo era solo perché volevo che lui ricambiasse l abbraccio e se lo baciavo perché volevo essere baciata...e che per questo sono un egoista...ma cosa vuol dire? Mi incolpa perché avevo voglia di dargli affetto?
[#28] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Casomai di essere manipolatoria nei suoi confronti...ma ripeto per affrontare in modo adeguato queste dinamiche relazionali bisognerebbe essere in seduta di coppia.
[#29] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
No dottoressa non ne sono sicura sia per questo....lui sa che sono fragike insicura e ingenua non avrei mai potuto manipolarlo ho proposto anche la terapia di coppia ma dice che non centra perché il problema è sllo suo...e poi io so cose di lui che ha confidato a una sua amica mentre a me non le ha mai dette..è stata molto strana questa relazione perché lui mi ha sempre accontentata su tutto voleva vedermi ogni giorno mattina pomeriggio e sera poi quando ha iniziato a ingrassare ed è diventato obeso da là ha iniziato ad allontanarsi da me incolparmi ecc fino a quando non ha iniziato a fare la terapia e da là ha capito che non poteva stare con me perché non può avere il peso di due persone ma deve pensare solo a lui..perche ha troppo poche energie. Sarà solo una scusa?
[#30] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Mi fa delle domande alle quali non posso dare una risposta, una cosa è certa le relazioni di costruiscono in due e se uno dei due si tira indietro non si va da nessuna parte.
[#31] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Dottoressa a questo punto credo di avere io qualcosa che non va...perché il mio ex con cui sono stata 5 anni era bipolare ed è atato come essere un po in paradiso e un po all inferno..poi era narcisista ed era quasi impossibile continuare la relazione quindi ho chiuso...ora questo ragazzo con problemi alimentari e depresso che si è fatto vedere in un modo in realtà era depresso e mi ha lasciata... perché mi capitano sempre questi tipi non capisco...io sono ansiosa morbosa gelosa ecc ma molte persone lo sono ma a me capitano sempre persone o narcisiste o depresse e va sempre a finire male
[#32] dopo  
Dr.ssa Sabrina Camplone
40% attività
16% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Gent.le Ragazza,
sicuramente c'è una ridondanza di dinamiche relazioni disfunzionali che non va ignorata e che potrebbe essere il punto di partenza per un percorso terapeutico, quindi ben venga la disponibilità a mettersi in discussione a condizione di non patologizzare a priori alcuni aspetti del suo modo di essere.
[#33] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Infatti dottoressa continuerò la mia terapia per il disturbo d ansia generalizzato ipocondria e attacchi di panico (che per fortuna stanno diminuendo)..la scoraa settimana andando dalla dottoressa ho accennato la situazione di questo ragazzo e non so se ho capito bene...può essere abbia detto la parola schizoaffettivo e lieve bipolarismo? Cosa vuol dire schizoaffettivo? Perché andando su internet ho letto i sintomi però non erano uguali a quelli del mio ex di cosa si tratta?
[#34] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Gentili dottori vi scrivo per aggiornarvi. Sono terribilmente arrabbiata. Ho saputo che lunedì il mio ex ragazzo depresso ha chiamato mia cugina per prendersi un caffè. Prima di conoscere me lui si era innamorato di lei ma lei l ha rifiutato e sono rimasti amici. Adesso che ci siamo lasciati le ha chiesto di vedersi e non hanno parlato di me hanno riso e scherzato e basta. Io sono troppo delusa. Questo sarebbe il comportamento di una persona depressa? Lui sapeva benissimo che io ero gelosissima ma nonostante questo non si è creato problemi. A questo punto non credo a nessuna diagnosi perché questo comportamento non è di depressione e trovo ingiusto il fattl che lui sa che mi dava fastidio ma l ha fatto lo stesso. Sono terribilmente delusa