Utente 949XXX
Buonasera,
dovrei sottopormi a una serie di test allergologici per accertare alcune sospette allergie alimentari e vorrei sapere come prepararmi in modo appropriato.
E' vero che bisogna sospendere l'assunzione di antistaminici prima degli esami? Se sì, quanti giorni prima? Ed è vero che devo introdurre nella dieta quegli alimenti "sospetti", in modo che la positività si riveli nel sangue?
Per quanto riguarda l'allergia alle graminacee, è vero che il periodo ideale per sottoporsi al test con metacolina è la primavera, dopo essere venuti a contatto con acari e graminacee?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
E' sicuramente importante sospendere gli antistaminici per almeno una settimana perchè altrimenti non sono validi i test cutanei.
Le cutireazioni con alimenti e aeroallergeni si possono fare in qualsiasi momento dell'anno. Non bisogna mangiare i cibi che provocano disturbi, se una persona è allergica non deve assumere questa sostanza, il risultato viene fuori comunque.
Il test con la metacolina invece bisogna eseguire lontano dal periodo dell'allergia e quindi meglio subito adesso o in autunno.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 949XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dott. Schroeder,
la ringrazio per la sua risposta. Vorrei sapere se quanto da lei scritto vale solo per le cutireazioni o anche per l'accertamento delle allergie attraverso gli esami del sangue.
Grazie e cordiali saluti
Margherita
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Signora Margherita,
i dosaggi nel sangue si possono fare anche con la terapia. Non esiste alcuna interferenza con il dosaggio delle IgE-specifiche.
Cordiali saluti.