Utente 980XXX
Buona sera.
Sono un uomo di 35 anni.
Qualche settimana fà ho avuto un rapparto orale con una mia coetanea: si è trattato, in particolare, di una fellatio con eiaculazione nel cavo orale di lei. Non c'è stato altro, se si esclude qualche stimolazione reciproca dei rispettivi organi genitali con le mani.
Pochi giorni fà la ragazza mi ha detto che le è stato diagnosticato un papilloma virus.
Alla luce di ciò vorrei cortesemante sapere se è possibile che sia stato contagiato a causa di questo rapporto orale; e, in caso positivo, quali sono i comportamenti sessuali da cui mi debbo astenere per evitare che io, a mia volta, contagi altre mie partners.
Vorrei anche sapere quanto tempo dovrei far decorrere prima di visitarmi per avere la certezza se ho contratto o meno il virus.
La ringrazio e la saluto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
In linea teorica è possibile affermare che anche i rapporti orali sono a rischi di contagio di Condilomatosi genitale (malattia da HPV):

legga se vorrà il personale articolo su questo tema all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

e si consulti in seguito con lo specialita Venereologo.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 980XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto.
Ho letto con attenzione il Suo articolo.
Vorrei abusare della sua cortesia, tuttavia, per un'ultima informazione.
Da quanto ho capito una eventuale infezione da HPV nell'uomo più rimanere latente per molto tempo.
A tal proposito Le chiedo se, essendo il rappotro potenzailmente contagioso avvenuto poche settimane fà, è più utile che mi sottoponga alla visita venereologica nell'immediatezza oppure fra qualche mese (se non sbaglio il periodo di incubazione va dai 15 giorni ai 6 m
esi).
La ringrazio e la saluto con stima e gratitudine.
GD